lunedì 27 febbraio 2017

Orgoglio e Pregiudizio Story - Caratteristiche personaggi

Buon lunedì, lettori!
Avete trascorso un buon weekend all'insegna della lettura? 
Oggi sono felice di presentarvi la nona tappa della magnifica iniziativa Orgoglio e Pregiudizio Story, organizzata da Susy del blog I miei magici mondi, a cui ho partecipato con molto piacere.
Come sapete, ho avuto il mio primo mini blocco del lettore qualche settimana fa e questo progetto mi ha fatto ritrovare il piacere della lettura, ma soprattutto mi ha permesso di leggere un libro che era nella mia lista da anni e di cui rimandavo sempre la lettura. Che dire, sono rimasta veramente stupita da Orgoglio e Pregiudizio e dallo stile della Austen, ma ve ne parlerò meglio nella recensione.
Ora, invece, focalizziamo la nostra attenzione sui personaggi principali di questo romanzo e conosciamoli attraverso le caratteristiche con cui ci vengono descritti dall'autrice. 

Elizabeth Bennet


Elizabeth, secondogenita di Mr. e Mrs. Bennet, intelligente e brillante, è la protagonista principale del romanzo. E' una ragazza non ancora ventunenne, molto socievole e a tratti impertinente (dev'essere un vizio di famiglia), che non si illude con facilità, non si lascia mai mancare una battuta tagliente e riesce a godere della comicità delle cose. Molto amata dal padre, mentre sembra quasi detestata dalla madre, è la seconda sorella più bella delle cinque. Ha uno stretto rapporto con la sorella maggiore Jane, mentre trova immature, impertinenti ed ingenue le sorelle minori. 
Lei è l'unica a suscitare l'interesse di Mr. Darcy, un ricco gentiluomo dal carattere molto particolare, ma il loro amore non è affatto immediato.
Ho adorato Elizabeth per il suo modo di affrontare la vita e le situazioni più difficili, grazie alla sua capacità di non farsi intimidire di fronte a nulla e alla sincerità che dimostra verso se stessa e gli altri, ribellandosi ai desideri della madre.

Jane Bennet


Sorella maggiore e dal cuore d'oro, Jane è ammirata da tutti ovunque vada. A differenza di Elizabeth, lei è molto più sensibile e sentimentale, cerca sempre il lato buono nelle persone ed è molto dolce. Nonostante la sua innegabile bellezza, che la rende la più bella delle sorelle, non è affatto vanitosa, come sono invece le due sorelle minori, Lydia e Kitty. Sebbene riceva una delusione amorosa per la quale soffrirà molto, il destino ha in serbo per lei un bellissimo futuro.
Anche Jane l'ho trovata molto tenera e simpatica, decisamente più tranquilla e per bene della sorella, ma pur sempre un bel personaggio.

Fitzwilliam Darcy


E arriviamo al tanto discusso Mr. Darcy, l'uomo che ogni donna desidera - o così dicono.
Questo gentiluomo, anche se sulle prime non si direbbe affatto, oltre ad essere ricco è anche proprietario della tenuta di Pemberley, nel Derbyshire. Dai bei lineamenti e dal portamento signorile, Mr. Darcy nasconde un carattere sprezzante e orgoglioso, che lo porta ad essere spesso disprezzato dalle persone che ne fanno la conoscenza. D'altra parte, però, si rivela un amico fedele e un uomo onesto, capace di ammettere i propri errori e dai sani principi morali. Si innamora quasi subito di Elizabeth, che attira la sua attenzione per il modo in cui si comporta, trattandolo senza favoritismi, come invece altri sono soliti fare. A differenza di altri uomini che conosciamo durante la lettura, Mr. Darcy è molto sicuro dei propri sentimenti, sebbene non li manifesti così apertamente e con grandi discorsi come fa invece Mr. Collins.
Nonostante il suo caratterino, che lo fa risultare meno piacevole rispetto, per esempio, a Mr. Bingley, l'ho apprezzato e alcuni suoi gesti mi hanno fatto cambiare decisamente idea sul suo conto.

Charles Bingley


Questo ricco gentiluomo affitta una tenuta a Netherfield ed è per questo motivo che la famiglia Bennet ne fa la conoscenza. Diviso tra Londra, città in cui si reca per affari, e Netherfield, decisamente più rilassante e circondata dalla campagna, si presenta subito come un uomo piacevole, schietto e amichevole, capace di procurarsi simpatie ovunque vada. Si innamora di Jane, con cui instaura un legame in pochissimo tempo, ma purtroppo viene ingannato dall'amico, Mr. Darcy, ed è costretto ad allontanarla e a lasciare Netherfield per un anno.

George Wickham


Figlio dell'amministratore del padre di Mr. Darcy e amico sin dall'infanzia di Mr. Darcy, riesce ad ottenere un beneficio economico alla morte del padre di quest'ultimo, di cui aveva ottenuto la simpatia, promettendo di diventare pastore di un'importante parrocchia una volta presi i voti.
Purtroppo cambia idea e decide di iscriversi all'università di legge, chiedendo i soldi all'amico, ma si ritrova ben presto senza un soldo. Tenterà più volte di chiedere altri soldi a Mr. Darcy, ma quest'ultimo taglierà ogni ponte con lui. Insomma, si può dedurre che, oltre ad una spiccata capacità oratoria messa in atto con Elizabeth, a cui racconta le cattiverie subite dall'amico, si rivela anche un gran spendaccione e perdigiorno. 
Sebbene mi avesse dato un'impressione positiva, mi sono ritrovata ben presto a cambiarla, vedendolo sotto una luce diversa, così come capita ad Elizabeth.


William Collins


Cugino di Mr. Bennet, che alla sua morte erediterà la tenuta di Longbourn, è rettore del beneficio ecclesiastico di Lady Catherine, aristocratica zia di Darcy, altera e autoritaria. Purtroppo per lui, è dotato di scarsa intelligenza e di un carattere molto debole e ciò lo porta a non essere affatto sicuro dei sentimenti che prova verso Elizabeth e, successivamente, verso la propria moglie, ma soprattutto a venerare incondizionatamente Lady Catherine e a mantenere un'alta reputazione.
Che dire, l'ho trovato un personaggio noioso e senza spina dorsale, che non si trattiene mai dal proferire scuse o complimenti, risultando fin troppo insistente.


Nel romanzo ci sono tantissimi altri personaggi, ma ho preferito presentarvi quelli principali, che hanno un ruolo molto importante nella storia. Vi parlerò meglio delle mie preferenze e di chi mi ha fatto alzare gli occhi al cielo nella recensione, che troverete presto sul blog.
Spero che questa tappa di Orgoglio e Pregiudizio Story vi sia piaciuta. Se ancora non avete letto il romanzo, vi consiglio caldamente di recuperarlo perché è davvero bellissimo. Se lo avete già letto (e riletto), non dimenticatevi di farmi sapere cosa ne pensate, quali personaggi vi sono piaciuti di più e quali, invece, non siete riusciti a sopportare.

Prima di lasciarvi, vi lascio il calendario con tutte le tappe, passate e future, che vi consiglio di leggere perché sono davvero interessanti e vi permetteranno di conoscere meglio questo capolavoro di Jane Austen, anche per coloro che ancora non l'hanno letto e magari sono curiosi.
Inoltre, chi avrà seguito e commentato tutte le tappe potrà vincere una copia digitale del romanzo!


Miei cari lettori, è giunta l'ora di salutarci!
Non perdetevi la tappa di domani, dedicata alle citazioni più belle del romanzo, sul blog Sogni d'inchiostro.

giovedì 23 febbraio 2017

Segnalazione librosa: Un accordo maggiore in sottofondo

Salve lettori, come state?
Oggi sono felice di presentarvi un libro di cui vi avevo parlato un po' di tempo fa qui sul blog, accennandovi anche al crowdfunding, lo strumento inizialmente usato per pubblicarlo.
Ora, però, ho il piacere di parlarvene in maniera più completa e annunciarvi che è online! Sperando di aver stuzzicato la vostra curiosità, scopriamo insieme Un accordo maggiore in sottofondo di Ugo Cirilli.

Autore: Ugo Cirilli
Casa editrice: Autopubblicato
Genere: Romanzo di formazione / Narrativa contemporanea
Formato: Ebook
Numero pagine: 225
Data di pubblicazione: 17 febbraio 2017
Prezzo: 2.99 


TramaChi è Stefano B.?
L'io narrante del romanzo si presenta, inizialmente, in maniera piuttosto misteriosa.
Scopriremo presto che si tratta di un giovane musicista e quello che stiamo leggendo è una sorta diario in cui, partendo dai ricordi dell'infanzia, arriverà a rievocare la sua breve e rocambolesca carriera. Cos'è successo a quel ragazzo che si è fatto notare grazie a un video su YouTube?
Seguiremo l'ascesa di Stefano tra mondanità ridicole, singolari apparizioni televisive e interrogativi che lo accompagnano sempre: cos'è la felicità? Cosa significa, in fin dei conti, realizzarsi davvero nella vita?
Non è facile classificare Un accordo maggiore in sottofondo, un romanzo di formazione degli anni duemila che, in due punti, si trasforma in un curioso esperimento tra parole e note.
Stefano inviterà infatti il lettore a scoprire due sue tracce di musica elettronica, nascoste nei meandri del web.

Acquista il libro oraAMAZON

L'autore

Toscano, nato nel 1985 a Pietrasanta (LU), laureato in Psicologia Cognitiva presso l'Università degli Studi di Bologna, mi occupo di comunicazione e scrittura per il web. Collaboro con il sito web BestVersilia.com in qualità di articolista e gestore degli account social e, in passato, ho curato una rubrica di psicologia e scrittura per Scrivo.me, portale del Gruppo Mondadori. Nel romanzo Un accordo maggiore in sottofondo sono confluite diverse mie passioni: la psicologia, la musica (dopo un'esperienza di alcuni anni come chitarrista, continuo a scrivere canzoni e sono iscritto alla SIAE) e tante letture che mi hanno colpito e influenzato.

mercoledì 22 febbraio 2017

5 tecniche narrative che non mi piacciono

Buon pomeriggio, readers!
Oggi parliamo un po' di scrittura e tecniche narrative usate dagli autori, contemporanei e non. In particolare, vi parlo di 5 tecniche che non mi piacciono affatto e che cerco, quando possibile, di evitare. 


1. Il flusso di coscienza
Ho sperimentato questa tecnica leggendo una parte dell'Ulisse di Joyce, ma l'ho ritrovata in altri romanzi più recenti, come per esempio Bunker Diary di Kevin Brooks, ed è stato un vero e proprio incubo. Sarà che sono una persona precisa e detesto leggere righe o addirittura paragrafi interi senza nemmeno una virgola, ma specialmente in Joyce l'ho trovato davvero troppo lungo e noioso. La comprensione del testo risulta davvero difficile, dato che si tratta di pensieri che fluiscono senza un ordine preciso, e personalmente mi fa perdere la voglia di continuare la lettura.

2. Il narratore che non dà risposte
Solitamente è un problema tipico del narratore esterno, ma non è da escludere che si possa trovare anche in quello interno. 
Vi è mai capitato di leggere un romanzo, magari un thriller, e arrivare alla fine con ancora più domande? Quando leggo un libro, desidero girare l'ultima pagina avendo tutte le risposte agli interrogativi che mi sono posta durante la lettura, in modo da comprendere meglio le decisioni e le azioni dei personaggi. Purtroppo, a volte ciò non avviene e mi ritrovo con ancora più punti interrogativi di prima, ai quali naturalmente non riuscirò mai a dare una risposta - soprattutto se si tratta di un romanzo autoconclusivo!

3. Il narratore troppo descrittivo e prolisso
Altro elemento che mi fa passare la voglia di leggere, spingendomi invece a chiudere il libro e dedicarmi ad altro, è una narrazione troppo descrittiva e prolissa.
L'autore deve essere in grado di descrivere i personaggi, gli ambienti e le situazioni in modo chiaro e lineare, ma trovo eccessivo descrivere ogni minimo dettaglio, come se mi interessasse sapere quanti peli del naso aveva il maggiordomo! Vi sono anche quelli che, oltre a descrivere il più piccolo particolare della stanza, si dilungano per pagine e pagine, non raggiungendo mai un punto di svolta, senza che succeda niente. E tutto risulta solo molto noioso, ergo abbandono il libro.

4. La prevedibilità
Specialmente quando si tratta di un thriller o di un giallo, adoro immergermi nella storia e lasciarmi trasportare dalla narrazione, stupendomi quando arriva il colpo di scena. Ecco, in alcuni casi i presunti colpi di scena sono così prevedibili che tutta l'emozione sfuma in un attimo e io arrivo alla fine senza aver ottenuto l'effetto sorpresa che speravo - e che penso sperasse anche l'autore.

5. I cliché
Il motivo per cui non leggo quasi mai romance e NA è proprio questo: i cliché che si ripetono uno dietro l'altro e che mi fanno alzare gli occhi al cielo, soprattutto quando tutto il resto della storia cade molto facilmente nel banale. Vi è una piccola eccezione per quanto riguarda i romanzi di Nicholas Sparks, autore di cui vi ho parlato nel post dedicato al San Valentino e di cui leggo molto volentieri i libri. In questo caso, ci troviamo davanti a storie del tutto normali, ma strutturate in modo da non essere banali e fin troppo prevedibili - soprattutto perché Sparks si diverte a inventare sempre un evento drammatico diverso.
Quindi autori, non sto dicendo che i cliché vanno aboliti, ma vanno usati con moderazione.


Queste erano le cinque tecniche narrative ed elementi dei romanzi che non mi entusiasmano affatto, facendomi sospirare o, nel peggiore del casi, spingendomi ad abbandonare la lettura.
Siete d'accordo con me? Quali tecniche narrative non vi vanno proprio giù?

venerdì 17 febbraio 2017

Book Haul: Ottobre → Dicembre

Buon venerdì, cari lettori!
Il fine settimana è alle porte, avete già in programma qualcosa? Quali letture vi terranno compagnia?
A proposito di libri, oggi ho pensato di proporvi un nuovo appuntamento con la rubrica What's New?, da mesi caduta nel dimenticatoio, in cui vi mostro e vi parlo un po' degli ultimi titoli che sono entrati a far parte della mia libreria. In realtà, ho preferito raggrupparli tutti in un unico appuntamento, piuttosto che parlarvene singolarmente e creare così mille appuntamenti.
Da settembre mi sono imposta un vero e proprio freno sull'acquisto di libri, sia perché voglio risparmiare qualche soldino, sia perché ho davvero troppi titoli che aspettano di essere letti.
Ho ricominciato a utilizzare la biblioteca del mio paese, molto fornita e comoda, anche per quanto riguarda i titoli del Gruppo di Lettura de Il salotto dei lettori.
I titoli che troverete in questo appuntamento sono regali e vincite a Giveaway vari - il 2016 mi ha portato molto fortuna!

Seguimi su Instagram!

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE di Lewis Carroll » Pur avendo già un'edizione più datata di questo libro, quando l'ho visto in edicola non ho saputo resistere e mi è stato gentilmente regalato da mia mamma. La sovraccoperta si può rimuovere e colorare a proprio piacimento, ma credo proprio che la lascerò così com'è! E' un edizione che trovo davvero bellissima, così come le illustrazioni al suo interno.

I RACCONTI DEGLI SPECIALI di Ransom Riggs » Quarto libro della trilogia di Miss Peregrine, questa raccolta di racconti che ripercorrono la storia degli Speciali è davvero una piccola perla - grazie mamma per il regalo! Che voi abbiate letto i tre volumi precedenti o che li abbiate solo sfiorati in libreria, poco importa, perché questo libro può essere letto da tutti - eccetto i bambini, a causa di scene un po' cruente.
Per chi fosse curioso e volesse saperne di più, potete leggere la mia recensione e farvi un'idea.

SARAI PER SEMPRE MIA AMICA di M. O. Welsh » Apro la sezione vincite ai Giveaway con questo titolo, la cui trama ha catturato la mia attenzione. Purtroppo non l'ho ancora letto, ma conto di farlo presto!

ALASKA di Brenda Novak » Questo libro mi aveva catturata con la sua trama e quando ho scoperto che c'erano diversi Giveaway che ne mettevano in palio una copia, non ho esitato un momento e ho tentato la fortuna, riuscendo a portarne a casa una. Come sapete, sono appassionata di romanzi thriller, perciò non vedo l'ora di leggerlo!

SCRIVERE E' UN MESTIERE PERICOLOSO di Alice Basso » Ultima vincita che vi mostro, questa volta in formato digitale - per questo non lo trovate nella foto -, anche questo con una trama molto interessante. Sarà il mio primo approccio con la Basso, spero non deluda le mie aspettative.

Infine vi mostro due regali diversi dai precedenti, che rientrano nella categoria gadget librosi. Li ho ricevuti da due persone davvero speciali, che ringrazio infinitamente - Thank you! 

Quello a sinistra è fatto a mano!

Questi erano tutti i nuovi arrivi da settembre ad oggi! Cosa ne pensate? 
Io sono molto soddisfatta, spero di leggere al più presto i libri che vi ho mostrato, eccetto naturalmente quello di Riggs che ho già letto, e continuerò ad ammirare con gli occhi a cuoricino i due segnalibri meravigliosi che ho ricevuto *-*
Quali sono stati i vostri ultimi acquisti in fatto di libri? Amate anche voi i gadget librosi? Fatemelo sapere in un commento qui sotto, sono curiosa!

giovedì 16 febbraio 2017

Segnalazione librosa: Voglio solo te

Buon pomeriggio, cari lettori!
In questa giornata di sole non voglio farmi mancare una passeggiata in campagna, ma prima di andare vi lascio questa nuova Segnalazione librosa con protagonista il nuovo romanzo di Susy Tomasiello, Voglio solo te, che spero stuzzichi la vostra curiosità. Scopriamolo subito!

Autore: Susy Tomasiello
Casa editrice: La Sirena Edizioni
Genere: Romanzo rosa
Formato: Ebook
Numero pagine: 250
Data di pubblicazione: 7 febbraio 2017
Prezzo: 2.99 


TramaSamantha è bella, ricca e appartiene a una famiglia potente. Dylan è un ragazzo solare, ha un cuore d'oro e una gran forza d'animo. Il loro sembra un amore da favola, ma nella loro favola sembra non essere previsto un lieto fine. E lei lo abbandona. Dopo quattro anni però Samantha bussa alla sua porta e tutte le convinzioni di Dylan svaniscono perché lei torna con una bambina che giura essere anche sua figlia. Anche per lei non è facile. Nasconde un grande segreto dietro la sua scelta di lasciare Dylan ed è convinta di meritare tutto il suo risentimento, ma non può fare a meno di sperare che la presenza della piccola Mary addolcisca l'uomo e lo renda più disponibile nei loro confronti. Perché lui è l'unico che possa salvarle.

Acquista il libro oraAMAZON

martedì 14 febbraio 2017

Promozioni ebook per un San Valentino romantico

Salve lettori e buon San Valentino a tutti gli innamorati!
Avete già comprato o ricevuto le rose rosse e i cioccolatini? Qualunque sia la vostra risposta, ho due bellissime offerte che vi terranno compagnia in questa giornata romantica. Scopriamo insieme i titoli!

GIADA - UN AMORE COLPEVOLE di ANNA CHILLON

Offerta valida solo per oggi, 14 febbraio


Autore: Anna Chillon
Casa editrice: Autopubblicato
Genere: Romance erotico
Formato: Ebook
Numero pagine: 347
Data di pubblicazione: 8 giugno 2016

Trama: Il giorno del mio diciottesimo compleanno, spiando quel ragazzaccio condannato ai lavori socialmente utili, pensai che la vita stesse per sorridermi, lungi dall'immaginare cosa in realtà stesse per serbarmi. Qualcosa più grande di me mi avrebbe presto travolta, scossa alle fondamenta, gettando il mio corpo e il mio cuore in pasto a una persona con l'animo di un lupo selvatico. Per tutti sarebbe stato uno scandalo e una vergogna: nessuno avrebbe compreso, perché nessuno conosceva le molteplici verità che quel lupo era stato così bravo a celare.
Forse un cuore, seppur logoro, l'aveva anche lui.
E forse, se avessi lottato e ignorato le apparenze, prima o poi lo avrei scoperto.

Acquista il libro oraAMAZON / Pagina Ufficiale del Romanzo


IL BACIO DI ADE di IRENE COLABIANCHI

Offerta valida dal 13 al 19 febbraio

Autore: Irene Colabianchi
Casa editrice: Autopubblicato
Genere: Paranormal Romance
Formato: Ebook
Numero pagine: 292
Data di pubblicazione: 30 ottobre 2016

Trama: E se Ade stesse cercando proprio te?
Chloè, una diciassettenne americana, si è appena trasferita in California, in una città che non conosce ed è alle prese con un ambiente totalmente nuovo. 
Chloè è sempre stata una ragazza semplice e simpatica e, quindi, non trova per niente difficile ambientarsi nella nuova città di Palo Alto. E tra tutti, ha attirato soprattutto l'attenzione dell'irresistibile Jude Dallas, che non riesce proprio a distogliere lo sguardo da lei. Per quanto Jude Dallas risulti follemente attraente e intrigante, Chloè sente che nel ragazzo c'è qualcosa che non va. 
Jude è prepotente e pericoloso, lo dicono un po' tutti, e il suo fascino è solo una maschera, una maschera che nasconde la sua vera natura. 
Chloè ha ragione: Jude è diverso da lei, da tutti. 
Jude è il Re degli Inferi, è Ade. E sta cercando proprio Chloè. 
Quando Chloè scopre la vera natura di Jude, la confusione e la disperazione prendono il sopravvento su quel briciolo di attrazione che cominciava a provare per lui. Ora Chloè vorrebbe soltanto vederlo sparire dalla sua vita. 
Eppure... Chloè ha l'occasione di conoscere in maniera più approfondita il dio greco e inizia a capire che i miti narrati nei libri, non sempre corrispondono alla realtà. Lui è crudele, sì, egoista e prepotente, ma farebbe di tutto per Chloè, pur di compiacerla. Chloè, d'altro canto, comincia a provare una profonda attrazione per lui ed il suo mondo.
Ade sarà in grado di conquistare l'affascinante e sicura Chloè?

Acquista il libro oraAMAZON / GOOGLE PLAY / KOBO

Per il formato cartaceo, contattare l'autrice alla mail irecola999@gmail.com 

Informazioni sull'autrice

Irene Colabianchi è nata a Roma nel 1999. Frequenta il Liceo Artistico "Via di Ripetta". Le piace scrivere e passeggiare per i parchi della sua città. È chiamata da tutti 'la scrittrice'.
Ha scritto la saga fantasy romance Boogeyman Saga, disponibile in tutti gli store online ed in cartaceo.

lunedì 13 febbraio 2017

Recensione: La lettera

Buongiorno e buon lunedì, lettori!
Avete ricaricato le batterie per affrontare una nuova settimana? La mia influenza è peggiorata, ma spero di stare meglio nei prossimi giorni.
Oggi vi propongo la recensione di La lettera di Kathryn Hughes, un libro di cui ho sentito molto parlare e che mi sono decisa a leggere. Il blocco del lettore che mi aveva colpita sembra essere sparito, grazie soprattutto alla spinta datami da un'iniziativa che approderà sul blog a fine mese.
Ma ora, bando alle ciance e cominciamo! 

Autore: Kathryn Hughes
Casa editrice: Nord
Genere: Romanzo
Formato: Cartaceo
Numero pagine: 352

Trama: Quanto può durare un ricordo? Tina se lo chiede ogni sabato, davanti ai vestiti usati che vende per beneficenza. E se lo chiede quando, in una vecchia giacca, trova una lettera che risale al settembre 1939. E che non è mai stata spedita. Chi saranno mai Chrissie, la destinataria, e Billy, l'uomo che nella lettera implora il suo perdono? Qual è la storia che li unisce? E che ne è stato di loro?
Inseguire quel ricordo ingiallito diventa ben presto per Tina una ragione di vita, l'unico modo per sfuggire a un marito violento e a un'esistenza annegata in un oceano di rimpianti. Con una passione e un coraggio che non sapeva neppure di avere, Tina inizia quindi a scavare nel passato, intrecciando ricordi arrossati dal sangue della guerra e confusi dalle nebbie del tempo. Inizia a lottare per cambiare. Per vivere, finalmente. Perché sa che aggrapparsi a quel ricordo significa non arrendersi, sfidare il destino, scommettere sulla propria felicità. E che non è mai troppo tardi per perdonare. Soprattutto se stessi.
Una storia che regala un crescendo di emozioni e in cui ogni donna si può identificare; un'autrice che sa raccontare con slancio e sincerità la forza dei sentimenti: ecco perché La lettera ha entusiasmato i lettori di tutto il mondo, diventando in brevissimo tempo un autentico bestseller e rimanendo nel cuore di chiunque abbia trovato, nella vita dei suoi personaggi, una scintilla della cosa più preziosa in assoluto: la speranza.

RECENSIONE


La vita di Tina non è perfetta, anzi. Il suo matrimonio va a rotoli a causa del marito, Rick, un uomo violento e con il vizio del bere. Lei lavora come dattilografa in un ufficio e in un charity shop il sabato. Un giorno, mentre sta mettendo a posto i vestiti che qualcuno ha lasciato davanti la porta del charity shop, trova una lettera all'interno di un cappotto da uomo. Tina è troppo curiosa di leggerla, e così la apre. La lettera risale al 1939 ed è indirizzata ad una donna di nome Christina, il mittente è un certo Billy. Tina sa che non sono affari suoi, ma decide ugualmente di andare alla ricerca di quella donna a cui la lettera non è mai stata recapitata, riuscendo a stare abbastanza lontana da Rick per non pensare a tutto il male che le ha fatto. I misteri dietro quella lettera ingiallita vengono piano piano alla luce, raccontando una storia d'amore e di dolore e le due donne scopriranno di non essere poi così diverse.

La lettera è un romanzo che mi ha stupita, oltre ad avermi coinvolta completamente sin dalle prime pagine. Il lettore entra nella vita di Tina, che vive nella Manchester del 1973, e in quella di Chrissie, un'adolescente del 1939. I due periodi storici si alternano per diversi capitoli, ma ciò non crea confusione nella testa del lettore. Conosciamo in poco tempo entrambe le donne e, piano piano, ci accorgiamo che non sono poi così diverse. Ciò che le accomuna è soprattutto il dolore, ma anche l'amore. In questo romanzo la Hughes affronta temi delicati, come la violenza e l'allontanamento del figlio dalla propria madre, vissuto quasi come una perdita vera e propria, facendo luce anche sulla mentalità dell'epoca e sulla severità e insensibilità di alcune persone, anche di fede.
Durante la lettura ho provato emozioni molto forti. In un primo tempo, sono stata accecata dalla rabbia a causa di Rick, un uomo davvero spregevole, e del dottor Skinner, mentre successivamente questa ha lasciato posto al sollievo, alla felicità di ritrovare qualcosa che si pensava troppo lontano, per concludere con un magnifico lieto fine che mi ha strappato un sorriso. 
L'autrice ha creato una storia davvero bellissima, scritta molto bene e senza punti morti, tant'è che l'ho divorata, una pagina dopo l'altra. Scorrevole, coinvolgente e con qualche colpo di scena, questo libro ha suscitato in me tante emozioni fino alla fine, rivelandosi una delle migliori letture finora.


Voto
★★★★✰

venerdì 10 febbraio 2017

Consigli letterari per il mese dell'amore

Buongiorno e buon venerdì, lettori!
Purtroppo l'influenza non vuole ancora andarsene, ma cosa ancor più grave, credo di avere il blocco del lettore. Ho terminato La lettera di Kathryn Hughes qualche giorno fa - di cui arriverà presto la recensione - e ora non so cosa leggere. I titoli non mi mancano, ma nessuno fa scoccare la scintilla nei miei occhi, niente sembra adatto al mio umore. Ora sto facendo una piccola pausa leggendo i fumetti di The Walking Dead che avevo in arretrato, sperando che la voglia di leggere ritorni. Oggi, però, è tempo di un nuovo appuntamento con la rubrica Bookish Advice e quale mese è meglio di Febbraio per consigliarvi autori e romanzi che ci raccontano storie d'amore?
Purtroppo il mio rapporto con i classici è ancora un po' instabile, perciò ho deciso di non inserire alcun titolo che appartiene a questo genere, pur sapendo che ci sono tanti classici che raccontano bellissime storie d'amore. Io ho scelto di puntare sul moderno, proponendovi romanzi più o meno conosciuti, sperando di darvi qualche spunto di lettura per il mese dell'amore!

NICHOLAS SPARKS 

Sapete, quando voglio leggere una storia d'amore che sia in grado di emozionarmi - e in questo caso non solo per la parte drammatica che si nasconde in ogni romanzo dell'autore -, punto sempre su Nicholas Sparks. Sicuramente lo conoscerete già e, se così non fosse, sono sicura che avrete visto almeno uno dei film tratti dai suoi romanzi. Io ho letto solo due libri, più uno che mi aspetta sullo scaffale, ma potrei leggerli tutti e non ne rimarrei mai delusa. 
Amo il modo in cui scrive Sparks, le sue storie che mi fanno sempre desiderare di trovare un uomo come quelli che propone nei suoi romanzi. 
Sebbene le sue storie abbiano come temi principali l'amore eterno, il destino e la religione, aspettatevi sempre un risvolto drammatico e armatevi di fazzoletti, perché sarà davvero impossibile trattenere qualche lacrima. 
I titoli che ho letto negli ultimi anni e che voglio consigliarvi sono Ricordati di guardare la luna, da cui è stato tratto il film Dear John, e Le parole che non ti ho detto


NOVEMILA GIORNI E UNA SOLA NOTTE - JESSICA BROCKMOLE


Se vi piacciono i romanzi epistolari e siete alla ricerca di una storia complicata, con diversi segreti che risiedono nel passato, Novemila giorni e una sola notte è il romanzo che fa per voi.
Una lettera che la madre di Margaret le lascia prima di morire e un segreto da svelare. Dico solo questo per non rivelarvi altro. La Brockmole è riuscita a coinvolgermi con la sua storia e la sua narrazione, veloce e mai noiosa, facendomi cercare nel passato insieme a Margaret ed emozionandomi. 

LA LETTERA - KATHRYN HUGHES


Restiamo in tema lettere e salti nel passato, anche se questa è una storia del tutto diversa. E' la storia di due donne, di due vite che si intrecciano tra loro, che condividono simili dolori e speranze, sotto certi aspetti. Questo romanzo è in grado di suscitare nel lettore emozioni contrastanti, con numerosi colpi di scena e un finale magico. E pensare che tutto nasce da una lettera trovata in un cappotto!
Ho voltato l'ultima pagina con un sorriso e il cuore più leggero, e ora non mi resta che consigliarvi di leggere questo libro, sono sicura che non vi deluderà!

SCRIVIMI ANCORA - CECELIA AHERN


Come potevo non inserire Scrivimi ancora nella lista? Questo romanzo mi ha conquistata sin dalle prime pagine e l'ho divorato in pochissimo tempo, piena di emozioni e speranze per un lieto fine. 
Anche stavolta si tratta di un romanzo epistolare che ha come protagonisti due ragazzini, Alex e Rosie, che vedremo crescere nel tempo, immergersi nella vita adulta e superare diversi ostacoli.
Sin da subito ho sospettato e nutrito una certa speranza per i due protagonisti e il finale mi ha fatto sorridere e scendere anche una lacrima! 



Questi erano i titoli che ho scelto per voi, anche se ce ne sarebbe un altro che però ho scartato, risparmiandovi un mare di lacrime. Inoltre, non vorrei cadere nel banale ed essere ripetitiva, ma la trilogia di Tatiana e Alexander di Paullina Simons sembra la risposta a tutto, perciò se vi sentite coraggiosi e avete voglia di immergervi in una storia emozionante e struggente al tempo stesso, correte a recuperarla!
Cari lettori, spero che questo appuntamento a tema San Valentino vi sia piaciuto, non sono una lettrice accanita di romanzi rosa, ma ho fatto del mio meglio, consigliandovi romanzi che mi hanno emozionata e un autore di fiducia, se così vogliamo definirlo.
Fatemi sapere nei commenti quali romanzi consigliate per una lettura romantica, io vi aspetto il mese prossimo con un nuovo appuntamento ricco di consigli librosi!

mercoledì 8 febbraio 2017

Recensione film: Split

Salve a tutti, cari lettori!
Mi sto riprendendo dall'influenza e oggi vi voglio parlare di un film uscito nelle sale lo scorso mese, che ho avuto occasione di guardare nel fine settimana e che mi ha lasciata senza parole.

Regia: M. Night Shyamalan 
Cast: James McAvoy, Anya Taylor-Joy, Betty Buckley e molti altri...
Genere: Thriller
Durata: 116 minuti
Anno: 2016

Trama: Anche se Kevin ha mostrato ben 23 personalità alla sua psichiatra di fiducia, la dottoressa Fletcher, ne rimane ancora una nascosta, in attesa di materializzarsi e dominare tutte le altre. Dopo aver rapito tre ragazze adolescenti guidate da Casey, ragazza molto attenta ed ostinata, nasce una guerra per la sopravvivenza, sia nella mente di Kevin - tra tutte le personalità che convivono in lui - che intorno a lui, mentre le barriere delle le sue varie personalità cominciano ad andare in frantumi.

RECENSIONE


Sebbene la trama di questo film mi ricordasse quella di Una stanza piena di gente di Daniel Keyes - che non ho ancora letto, ma conto di farlo il mese prossimo -, l'ho voluto guardare comunque, sperando che le mie alte aspettative nate dal trailer non venissero disattese.

Kevin è un ragazzo molto particolare: in lui sono racchiuse ben 23 personalità diverse, ognuna con le proprie caratteristiche, i propri pensieri e azioni. C'è Dennis, un uomo determinato e con un comportamento ossessivo-compulsivo per la pulizia; Patricia, una donna dal carattere calmo e paziente; Barry, un appassionato di moda, che si presenta alle sedute con la dottoressa Fletcher. Infine c'è Hedwig, un bambino di nove anni. La dottoressa Fletcher, che segue diversi casi di personalità multipla, vede le persone che hanno un tale disturbo come esseri superiori, e non diversi come il resto della popolazione crede. 
Dopo la festa di compleanno di Claire, suo padre si offre per riportare a casa le sue amiche Karen e Casey. Quest'ultima è una ragazza particolare, che resta sempre in disparte e che crea sempre problemi a scuola. Quando vengono rapite da Dennis, una delle personalità di Kevin, solo Casey sembra capire chi ha di fronte e sa di dover stare al gioco se vuole uscire da quella stanza.

Split non è il solito thriller, ma racconta una storia più complessa, soprattutto dal punto di vista psicologico. Il rapitore non è un uomo come gli altri, ma soffre del disturbo di personalità multipla ed è del tutto imprevedibile. Le ragazze rapite sono in un primo momento spaventate, ma solo Casey sembra capire e stare al gioco. E' di certo uno dei personaggi principali, rispetto a Claire e Karen, che ad un certo punto vengono messe in disparte. Oltre a Kevin e Casey, il rapitore e una delle vittime, un altro personaggio quasi fondamentale è la dottoressa Fletcher, una donna di mezza età decisa a interagire con le altre personalità di Kevin e scoprirne i vari aspetti. Lei è l'eroe mancato, perché capisce di cosa è capace il suo paziente e cosa ha fatto, ma purtroppo non riesce a portare a termine la sua missione.
Questo è il primo film che ho visto in cui il protagonista ha un disturbo dissociativo dell'identità, ma è davvero sconcertante scoprire quanto possa essere difficile da gestire, nonostante tutte le personalità si muovano con uno schema ben preciso. Infatti, vi sono personalità più o meno potenti e sono le prime a decidere chi si può alzare e manifestare in Kevin. 
Il film è scorrevole, intrigante sin dalle prime scene e davvero suggestivo. Non tutte le personalità vengono mostrate, ma vi sono anche qui dei protagonisti in un solo corpo, quello di Kevin, ma tutte arriveranno all'apice con la Bestia, una creatura non del tutto umana che avrà forza e capacità straordinarie. Vi sono numerosi flashback riguardanti la vita di Casey, che si rivela molto astuta e coraggiosa. Il finale non contiene colpi di scena, ma mi è piaciuto molto per l'interpretazione che ognuno può dare e rimane in linea con il resto della storia. Le mie aspettative sono senza dubbio state rispettate, se non addirittura superate.

Una pellicola che mi ha stupita e che, a mio parere, merita il massimo dei voti. Se non l'avete ancora visto, cosa aspettate? Correte al cinema, non ve ne pentirete!

Voto
★★★★★

lunedì 6 febbraio 2017

Recensione: The Exorcist - Season 1

Buongiorno e buon lunedì, cari lettori!
Avete trascorso un buon weekend? Qui piove da venerdì e ieri pomeriggio, per ripararmi dalla pioggia, sono andata al cinema a vedere Split, di cui vi parlerò presto in una recensione.
Oggi, invece, vi dico la mia su una serie TV andata in onda nel 2016 e che ha un po' deluso le mie aspettative. 


Ideatore: Jeremy Slater
Regia: Rupert Wyatt
Cast: Alfonso Herrera, Ben Daniels, Hannah Kasulka e molti altri...
Genere: Horror
Anno: 2016

Trama: Come pastore progressista, ambizioso e compassionevole di una piccola ma affiatata congregazione nella periferia di Chicago, Padre Tomas Ortega è il nuovo volto della Chiesa. Nel frattempo, dall'altra parte del mondo, Padre Marcus Brennan, un orfano cresciuto dal Vaticano, non potrebbe essere più diverso: implacabile, irritante e completamente consumato dalla sua missione religiosa. Quando Angela Rance, matriarca in una famiglia apparentemente perfetta, comincia a sentire strani rumori in casa e notare comportamenti anomali in sua figlia, temendo una presenza demoniaca si rivolge a Padre Tomas in cerca di aiuto, mettendo involontariamente questo prete giovane e ingenuo in rotta di collisione con Padre Marcus, ed entrambi di fronte a un nemico insormontabile - il vero volto del male.

RECENSIONE


Sebbene questa serie TV non si presentasse come qualcosa di nuovo, ero incuriosita dal trailer e dopo il primo episodio le mie aspettative sono aumentate.

La famiglia Rance vive una vita ordinaria, le sorelle Casey e Katherine sono studentesse e, sebbene il padre sia reduce di una malattia cerebrale a seguito di una caduta, tutti cercano di essere positivi e aiutarlo nella guarigione. Un giorno, però, Angela nota qualcosa di strano in casa, rumori sinistri e una delle figlie che si comporta in modo anomalo. Spaventata, chiede aiuto a padre Tomas che, privo dell'esperienza necessaria per affrontare il male che abita il corpo di Casey, chiede aiuto a Padre Marcus, un noto esorcista che si è trovato ad affrontare casi davvero disperati.

L'inizio di questa stagione sembrava promettente: una famiglia ordinaria che viene stravolta da un'oscura presenza che si impossessa del corpo di una delle figlie, trasformandola in qualcosa di mostruoso. Lo spettatore fa subito la conoscenza della famiglia Rance, di Padre Marcus e di Padre Tomas, un giovane prete ingenuo e senza esperienza in esorcismi. 
Dopo un primo depistaggio - subito si pensa che la presenza maligna sia nel corpo di Katherine -, tutti hanno ben chiaro chi sia la vittima del demone. Casey assume comportamenti sempre più strani, fino ad arrivare all'apice della possessione, che solo con l'aiuto di Padre Marcus riusciranno a fronteggiare. Ebbene, dopo i primi episodi interessanti e coinvolgenti, è calata la calma piatta. 
Episodi in cui praticamente non succede nulla, in cui i due preti cercano di scacciare il demone e la famiglia è sempre con il cuore in gola, con qualche flashback e retroscena delle vite di due personaggi non poi così santi, ma nulla di più. 
Vi è un colpo di scena circa a metà stagione, che a me è parso piuttosto prevedibile. Un passato oscuro, false identità e si scopre che Casey non è l'unica vittima di questo demone. Da qui in poi la seconda vittima inizierà a lottare sia per Casey, sia per se stessa, decisa a scacciare quella presenza di cui ha già fatto la conoscenza diversi anni prima.
Per quanto riguarda i personaggi, la famiglia Rance non mi è sembrata nulla di che, mentre ho trovato molto interessante Padre Marcus e il suo passato e ho assistito alle debolezze di Padre Tomas.
Come vi dicevo in questo appuntamento di Bookish Talk, purtroppo ho trovato anche qui un uomo in giacca e cravatta come rappresentazione del male, cosa che ormai noto in molte serie TV e che risulta un po' ripetitiva.
Anche il finale non mi ha entusiasmato, tutto - o quasi - torna alla normalità, sembra che vittoria sia stata fatta e la pace nella famiglia Rance sia tornata, ma dato che ci sarà una seconda stagione, presumo che la cosa andrà avanti ancora per un po'. 
Sinceramente, non so se continuerò a seguire The Exorcist, per me non ha più nulla da dire e considero la storia chiusa con la prima stagione. Forse mi toglierò lo sfizio e guarderò il primo episodio della nuova stagione - quando uscirà -, giusto per sapere se confermare o meno le mie ipotesi. 

Voto
★★★✰✰

venerdì 3 febbraio 2017

Recensione: Una maschera sul cuore

Buongiorno e buon venerdì a tutti!
Durante questa settimana uggiosa, mi sono dedicata alla lettura, terminando il libro che avevo sul comodino e iniziandone un altro - che mi ha conquistata già alle prime pagine.
Oggi vi parlo di Una maschera sul cuore di Simona Busto, che vi avevo già presentato in questa Segnalazione librosa e che, attirata dalla trama, ho deciso di leggere.

Autore: Simona Busto 
Casa editrice: Autopubblicato
Genere: Romance
Formato: Ebook
Numero pagine: 214

Trama: Christian Lobianco è un giovane attore italo-americano che sta vedendo la propria carriera giungere a un prematuro tracollo. Per ovviare al problema accetta un ruolo impegnativo e drammatico, che potrebbe portarlo di nuovo sotto le luci della ribalta. Per spingerlo a entrare nel ruolo di un giovane operaio in tempo di crisi, il suo agente lo obbliga a recarsi a Milano, dove è meno facilmente riconoscibile, e rimboccarsi davvero le maniche nel reparto produttivo di una fabbrica.
Eva Castelli ha solo vent'anni, ma la vita l'ha già obbligata ad abbandonare qualsiasi sogno. Le resta una sola passione, quella per il canto, coltivata con fatica e sacrificio.
Entrambi indossano una maschera che cela sentimenti e aspirazioni. La passione che li infiamma sin dal primo sguardo minaccia di ridurre in cenere i travestimenti che li proteggono.
Vale la pena scoprire il vero aspetto delle loro anime? Quando la maschera sarà svanita in una nuvola di fumo, scopriranno di potersi amare e o resteranno delusi dalle reciproche fragilità?
Nel grigio freddo della Milano invernale, due ragazzi impareranno a scoprirsi.

RECENSIONE


Come avrete potuto notare, non sono una lettrice di romance, ma ogni tanto mi piace uscire dalla mia comfort zone e questa era un'ottima occasione per farlo. Come sapete, la scorsa lettura è stata a dir poco estenuante, così ho iniziato questo nuovo romanzo con tanto ottimismo, sicura di trovare qualcosa che più si addicesse a me. 

Christian Lobianco è un giovane attore italoamericano di grande successo, che deve immedesimarsi nel suo nuovo personaggio, Christian Tommasi. Per farlo, il suo agente lo manda in Italia, più precisamente a Milano, in cui vivrà in un modesto appartamento e lavorerà in una fabbrica. Una sera, mentre è al Rockin' Show, incontra lo sguardo di Eva, la cantante che si trova sul palco con la sua band e che sta facendo entusiasmare tutti con la propria musica. Uno sguardo è sufficiente per non riuscire a dimenticare quel viso, quegli occhi. Il mattino seguente, Christian si reca al lavoro e durante la colazione in mensa incontra l'unica persona che mai avrebbe pensato di incontrare lì: Eva. 
Federico, un suo collega nonché amico d'infanzia di lei, lo mette in guardia e gli consiglia di starle alla larga, perché Eva non ha bisogno di soffrire. Ma i due sono destinati ad incontrarsi, a stare insieme, e tra incertezze e bugie sono entrambi decisi a non perdersi.

La storia di Christian ed Eva si svolge in una Milano imbiancata dalla neve dei mesi invernali. Eva vive con la madre e il fratellino Gabriele in un appartamento, poco lontano da quello di Christian, che al contrario di lei vive solo. Entrambi lavorano nella stessa fabbrica, lei come impiegata e lui come operaio. Il capo Di Natale non è dei più simpatici, anzi, tutto il contrario. Non perde occasione per stuzzicare e punire i propri operai, creando astio e un ambiente tutt'altro che gradevole in cui lavorare. I due, nonostante l'attrazione reciproca, devono sin da subito fare i conti con gli ostacoli che si ritrovano davanti. Federico, l'amico d'infanzia di Eva, mette subito in guardia Christian, dicendogli chiaramente di starle lontano e gli altri membri della band non vedono di buon occhio il ragazzo. Solo Sabrina, la migliore amica di Eva, sembra capire cosa ci sia tra i due e spinge l'amica a farsi avanti. 
La narrazione avviene attraverso i rispettivi punti di vista dei due protagonisti, Christian ed Eva.
Dopo qualche capitolo, però, trovo subito qualcosa che non mi convince.

 Un movimento mi costrinse a voltarmi. Eva si era alzata per prendere il sale da un tavolo vicino. "Guardami", le ordinai mentalmente. Lei parve udire i miei pensieri perché i suoi occhi, dopo aver vagato un po' tra i tavoli, si spostarono su di me. Durò solo un istante, poi mi sfuggì come una ragazzina spaventata. Dovetti lottare contro l'impulso di correre a prenderla per le spalle e obbligarla a guardarmi ancora. E ancora... Mai sarei stato sazio di specchiarmi in quelle iridi.

Questi sono i pensieri di Christian quando vede Eva una delle prime volte. Già da qui ho iniziato a delinearlo come un ragazzo con problemi di personalità e gestione della rabbia, elementi che si sono confermati nel corso della lettura. Ma non è tutto. Ci sono state altre parti che mi hanno lasciata perplessa per quanto fossero davvero poco reali e possibili.

 Mi morsi il labbro. Poi mi passai il palmo delle mani sui jeans, cercando di asciugarle dall'improvvisa ondata di sudore. Ero pulito da mesi. Non avevo più toccato nulla da quando ero uscito dalla clinica. Non era possibile che quel tizio riuscisse a riconoscere il mio bisogno con una sola occhiata. Lo studiai con attenzione. Continuava a sorridere, gli incisivi giallastri ben in vista. Non potevo avere alcun dubbio: mi aveva capito.

Ma cosa stai dicendo?! 
Il nostro Christian ha avuto una brutta giornata, gli manca Eva e nell'androne del palazzo in cui vive incontra uno spacciatore. Ha alle spalle una storia di tossicodipendenza, ma non mi sembra veramente possibile capire un bisogno di questo tipo solo guardandosi negli occhi, per di più se si è puliti da mesi. Caro Christian, lo spacciatore non ha capito il tuo bisogno come credi, vuole soltanto venderti la roba e incassare qualche soldo.

Ma lui non è il solo a compiere gesti insensati o pensare cose totalmente impossibili. Anche la nostra Eva è bravissima in questo, soprattutto è una gran maleducata.

 Mi appiattii contro il muro del corridoio laterale e iniziai ad avanzare verso l'uscita. Avrei avuto tempo di festeggiare con gli altri nei giorni seguenti. Sarebbe stato un Natale speciale. Avevo già recuperato il giubbotto dal guardaroba ed ero ormai a pochi passi dalla strada che mi attendeva quieta, ma una figura vestita di scuro mi sbarrava il passo. Aveva le braccia incrociate sul petto e i suoi occhi stretti a fessura mi passavano da parte a parte.

Con la sua band partecipa ad un concorso e, dopo che la giuria ha scelto loro come vincitori, lei non resta con gli altri per festeggiare la vittoria, ma preferisce cercare il suo amato Christian che non ha visto in platea, senza degnare di un saluto i suoi amici.

Vi è un ultimo aspetto che mi ha lasciata alquanto perplessa: nessuno si è accorto che Christian Tommasi fosse Christian Lobianco, se non negli ultimi capitoli. La cosa non mi ha convinta proprio per niente, anche perché viene specificato ciò che l'attore cambia per immedesimarsi nella parte - il taglio e il colore dei capelli e la carnagione un pochino più pallida, molto probabilmente grazie al fondotinta - e nessuno nota una certa somiglianza? Mi vien da pensare che o è così poco riconoscibile già di per sé - almeno i lineamenti dovrebbero essere in grado di riconoscerli -, oppure questi personaggi hanno il prosciutto sugli occhi, altrimenti non me lo spiego.

Insomma, nonostante qualche scena davvero troppo fantasiosa e un momento di confusione - in una scena Eva indossa una gonna lunga e poche righe dopo dei pantaloni attillati -, questo libro non mi è dispiaciuto del tutto.
La storia funziona, ho apprezzato molto la narrazione dai rispettivi punti di vista dei personaggi e anche il finale aperto, che lascia al lettore la possibilità di costruirne uno a suo piacimento.
La scrittura è semplice e scorrevole, la storia è in grado di intrattenere il lettore e vi è una descrizione dei personaggi e delle vicende ben fatta. 

Se siete amanti del genere, vi consiglio questa lettura, ideale anche per riprendersi da una lettura estenuante com'è capitato a me, o semplicemente per leggere qualcosa di non troppo impegnativo.


Voto
★★★✰✰

mercoledì 1 febbraio 2017

Novità cinematografiche - Febbraio 2017

01. A United Kingdom - L'amore che ha cambiato la storia

Regia:  Amma Asante
Cast: David Oyelowo, Rosamund Pike, Jack Davenport e molti altri...

Trama: 1947. L'erede al trono del Botswana Seretse Khama sta terminando gli studi di giurisprudenza a Londra quando si imbatte nell'impiegata inglese Ruth Williams. È amore a prima vista, e poiché Seretse deve tornare in Africa per assumere il ruolo di re, i due decidono di sposarsi. Ma il resto del mondo non sembra pronto per quel matrimonio fra un capo tribù africano e una suddita dell'impero coloniale inglese. 

Genere: Storico
Durata: 105 minuti

Al cinema dal 2 febbraio.

02. La battaglia di Hacksaw Ridge

Regia: Mel Gibson
Cast: Andrew Garfield, Teresa Palmer, Hugo Weaving e molti altri...

Trama: L'attacco alla base americana di Pearl Harbor apre un nuovo fronte delle ostilità in Giappone. Desmond Doss, cresciuto sulle montagne della Virginia e in una famiglia vessata da un padre alcolizzato, decide di arruolarsi e di servire il suo Paese. Ma Desmond non è come gli altri. Cristiano avventista e obiettore di coscienza, il ragazzo rifiuta di impugnare il fucile e uccidere un uomo. Fosse anche nemico. In un mondo dilaniato dalla guerra, Desmond ha deciso di rimettere assieme i pezzi. Arruolato come soccorritore medico e spedito sull'isola di Okinawa combatterà contro l'esercito nipponico, contro il pregiudizio dei compagni e contro i fantasmi di dentro che urlano più forte nel clangore della battaglia. 

Genere: Storico
Durata: 131 minuti

Al cinema dal 2 febbraio.

03. Billy Lynn - Un giorno da eroe

Regia: Ang Lee
Cast: Joe Alwyn, Kristen Stewart, Chris Tucker e molti altri...

Trama: Billy Lynn è l'eroe della Bravo Squad, un plotone di soldati americani reso famoso dalla registrazione video di un loro combattimento in Iraq. Billy e i suoi commilitoni sono richiamati temporaneamente in patria per partecipare allo spettacolo che si tiene durante l'intervallo di una partita di football americano. Ma la sorella di Billy, Kathryn, è preoccupata dalle sue condizioni di salute e cerca di convincerlo a non tornare in Iraq.

Genere: Drammatico
Durata: 113 minuti

Al cinema dal 2 febbraio.


04. Sleepless - Il giustiziere

Regia: Baran Bo Odar
Cast: Jamie Foxx, Michelle Monaghan, Dermot Mulroney e molti altri...

Trama: Vincent Drows, luogotenente corrotto dalla polizia di Las Vegas, si ritrova accidentalmente coinvolto nella sparizione di una partita di droga che attira contro di lui l'ira di due boss criminali. Uno di questi, Gregory Rubino, fa rapire il figlio quattordicenne di Vincent, promettendo di liberarlo solo dopo la restituzione della cocaina. Vincent inizierà così una corsa contro il tempo per salvarlo. 

Genere: Azione
Durata: 95 minuti

Al cinema dal 2 febbraio.

05. Incarnate - Non potrai nasconderti

Regia: Brad Peyton
Cast: Carice van Houten, Aaron Eckhart, Mark Steger e molti altri...

Trama: Lindsey esce da un matrimonio poco riuscito con Dan e vive da sola con il figlioletto undicenne Cameron, che percepisce il dissidio tra i genitori e si rende conto che la mamma nemmeno risponde alle chiamate telefoniche del babbo. Il fatto è che Dan - che ha il vizio dell'alcool - ha picchiato Cameron rompendogli un braccio e per questo Lindsey vuole che se ne stia alla larga. Una notte, a casa, Cameron è inspiegabilmente aggredito da una vagabonda di colore che aveva visto la sera in strada. Dapprima il bambino sembra soccombere, poi invece sconfigge la donna quasi con facilità. Ma com'è andata veramente?

Genere: Horror
Durata: 91 minuti

Al cinema dall' 8 febbraio.

06. Cinquanta sfumature di nero

Regia: James Foley
Cast: Dakota Johnson, Jamie Dornan, Bella Heathcote e molti altri...


Trama: Jamie Dornan e Dakota Johnson tornano nei ruoli di Christian Grey e Anastasia Steele in Cinquanta sfumature di nero, il secondo capitolo tratto dalla serie di successo e fenomeno mondiale "Cinquanta sfumature". Quando un addolorato Christian Grey cerca di persuadere una cauta Ana Steele a tornare nella sua vita, lei esige un nuovo accordo in cambio di un'altra possibilità. I due iniziano così a ricostruire un rapporto basato sulla fiducia e a trovare un equilibrio, ma alcune figure misteriose provenienti dal passato di Christian accerchiano la coppia, decise ad annientare le loro speranze di un futuro insieme.

Genere: Drammatico
Durata: 115 minuti

Al cinema dal 9 febbraio.

07. Resident Evil - The Final Chapter

Regia: Paul W.S. Anderson
Cast: Milla Jovovich, Ali Larter, Ruby Rose e molti altri...

Trama: Alice, dopo il tradimento di Wesker a Washington, è l'unica sopravvissuta di quella che doveva essere la definitiva presa di posizione contro le orde di non morti. L'umanità è appesa a un filo e Alice deve ritornare al punto in cui è cominciato l'incubo: Raccoon City, dove la Umbrella Corporation sta raccogliendo le proprie forze per un attacco finale contro i sopravvissuti dell'apocalisse. Ci saranno nuovi amici ad aiutarla ma anche nuovi temibili nemici.

Genere: Azione
Durata: 106 minuti

Al cinema dal 16 febbraio.


08. Manchester By The Sea

Regia: Kenneth Lonergan
Cast: Casey Affleck, Michelle Williams, Kyle Chandler e molti altri...

Trama: Lee Chandler conduce una vita solitaria in un seminterrato di Boston, tormentato dal suo tragico passato. Quando suo fratello Joe muore, è costretto a tornare nella cittadina d'origine, sulla costa, e scopre di essere stato nominato tutore del nipote Patrick, il figlio adolescente di Joe. Mentre cerca di capire cosa fare con lui, e si occupa delle pratiche per la sepoltura, rientra in contatto con l'ex moglie Randy e con la vecchia comunità da cui era fuggito. Allontanare il ricordo della tragedia diventa sempre più difficile. 

Genere: Drammatico
Durata: 135 minuti

Al cinema dal 16 febbraio.

09. The Grat Wall

Regia: Zhang Yimou
Cast: Matt Damon, Tian Jing, Pedro Pascal e molti altri...


Trama: Con la superstar mondiale Matt Damon e la regia di uno dei più visionari autori dei nostri tempi, Zhang Yimou (Hero, La Foresta dei Pugnali Volanti), The Great Wall della Legendary Pictures racconta la storia di un gruppo scelto, alle prese con la valorosa difesa dell'umanità su uno dei più iconici monumenti del mondo. La prima produzione in lingua inglese di Zhang Yimou è il più grande film interamente girato in Cina.

Genere: Storico
Durata: 104 minuti

Al cinema dal 23 febbraio.


10. Trainspotting 2

Regia: Danny Boyle
Cast: Ewan McGregor, Jonny Lee Miller, Ewen Bremner e molti altri...

Trama: A vent'anni esatti dalla sua rocambolesca fuga dalla Scozia con sedicimila sterline nella borsa, Mark Renton si ripresenta a Edinburgo e al cospetto dei vecchi amici, Simon "Sick Boy" e Daniel "Spud". Anche "Franco" Begbie, intanto, è evaso di prigione e non vede l'ora di ammazzarlo a mani nude. Renton li ha traditi, si è rifatto una vita, fuori dalla droga e dentro un progetto borghese, ma quella vita si è già sgretolata, mentre l'amicizia dei compagni di siringa dimostra, nonostante tutto, di aver tenuto bene. Molto è cambiato e molto è rimasto lo stesso.

Genere: Drammatico
Durata: 114 minuti

Al cinema dal 23 febbraio.

Novità letterarie - Febbraio 2017

Buongiorno, lettori!
Febbraio è appena iniziato e per una volta voglio essere puntuale, presentandovi le novità del mese riguardanti libri e film proprio il primo giorno del mese. Scopriamo subito quali titoli ci attendono sugli scaffali!


01. La figlia del mercante di seta

Autore: Dinah Jefferies
Casa editrice: Newton Compton Editori
Genere: Romanzo
Numero pagine: 384

Trama: 1952, Indocina francese. Dalla morte della madre, Nicole, diciottenne franco-vietnamita, è vissuta all'ombra della bella sorella maggiore, Sylvie. Quando Sylvie prende le redini degli affari di famiglia, che ruotano intorno al commercio della seta, a Nicole non resta che accontentarsi della gestione di un vecchio negozio, nel quartiere vietnamita di Hanoi. La zona, tuttavia, pullula di militanti ribelli pronti a tutto per porre fine alla dominazione francese, persino a tradire i loro cari. In questo clima sempre più teso Nicole scopre la corruzione su cui si regge il sistema coloniale e si rende conto con sgomento che anche la sua famiglia è coinvolta... Nel frattempo, la ragazza conosce Trân, un ribelle vietnamita, e, nonostante sia innamorata di Mark, un affascinante imprenditore americano che incarna alla perfezione l'uomo dei suoi sogni, le sembra finalmente di intravedere una via di fuga da una vita che non ha scelto e da una cultura a cui non sente di appartenere. In un Paese dilaniato dai contrasti, è difficile per Nicole fare la scelta giusta, capire di chi fidarsi...
La figlia del mercante di seta è un romanzo affascinante sulla rivalità tra sorelle, sull'amore che sfida la sorte, sui segreti da tenere nascosti, a cui fa da sfondo un Vietnam incantevole nell'età del colonialismo. 

L'uscita è prevista per il 2 febbraio.

02. 6 cose impossibili

Autore: A. G. Howard
Casa editrice: Newton Compton Editori
Genere: Fantasy
Numero pagine: 288


Trama: Alyssa Gardner è finalmente andata nella tana del coniglio e ha il controllo del suo destino, dopo aver affrontato innumerevoli sfide e avventure straordinarie.
I tre racconti di questa raccolta narrano diversi momenti trascorsi dalla famiglia e dagli amici di Alyssa nel Paese delle Meraviglie. La madre di Alyssa, in Il ragazzo nella ragnatela, rivive gli eventi che hanno portato alla salvezza dell'uomo che sarebbe diventato suo marito. Morpheus, invece, dà spazio ai ricordi di Jeb legati ai fatti narrati nel Mio splendido migliore amico. Infine, in 6 cose impossibili, Alyssa ricorda il periodo della sua vita dopo Il segreto della Regina Rossa, e il ruolo che la magia ha avuto nel difendere la felicità di coloro che ama. Questo quarto capitolo della saga di A.G. Howard, che segue Il segreto della Regina Rossa, fornisce uno sguardo più completo sul passato e sul futuro dei personaggi preferiti di questa avventura nel tempo. 

L'uscita è prevista per il 2 febbraio.

03. Prima di cadere

Autore: Noah Hawley
Casa editrice: Einaudi
Genere: Thriller

Trama: Una sera d'estate i membri di due ricche famiglie newyorkesi e un pittore fallito salgono su un volo privato di ritorno dal mare. Il loro doveva essere un breve viaggio, invece, sedici minuti dopo il decollo, l'aereo precipita nelle acque dell'oceano. Gli unici superstiti sono Scott Burroughs, l'artista, e un bambino di quattro anni, ora unico erede di un impero economico, che l'uomo è riuscito a salvare. Mentre i media avanzano ipotesi di complotto, la polizia e i servizi segreti scandagliano nelle esistenze dei passeggeri. Da eroe, Scott si ritrova a essere un sospettato. E anche il prezioso legame che ha instaurato con il piccolo sopravvissuto comincia a essere corroso dalle insinuazioni.

L'uscita è prevista per il 7 febbraio.

04. Quello che l'acqua nasconde

Autore: Alessandro Perissinotto
Casa editrice: Piemme
Genere: Romanzo
Numero pagine: 300

Trama: Edoardo Rubessi è un genetista di fama mondiale, un probabile premio Nobel. Quando, dopo trentacinque anni trascorsi negli Stati Uniti, torna nella sua Torino, tutti lo accolgono come colui che ha il potere di cambiare il destino dei bambini malati: tutti tranne il vecchio. Il vecchio è un uomo venuto dal passato, da quegli anni di piombo che Edoardo credeva di aver lasciato dietro la porta chiusa di una vita precedente. Ma basta una minuscola fenditura nel legno di quella porta perché il dolore e i misteri imprigionati per decenni escano in un soffio violento che investe Edoardo, e che fa vacillare la fiducia che sua moglie, Susan, ha sempre avuto in lui. E sarebbe bello poter liquidare il vecchio con una battuta, dire che è solo un mitomane, ma Susan non ci casca: il vecchio ha lo sguardo di chi sa farsi ubbidire, lo sguardo di un Lagerkommandant, e Susan quel lager domestico, quell'orrore alle porte di casa dovrà esplorarlo mattone per mattone prima di scoprire chi è veramente suo marito.

L'uscita è prevista per il 7 febbraio.

05. Qualcosa

Autore: Chiara Gamberale
Casa editrice: Longanesi
Genere: Romanzo
Numero pagine: 200


Trama: La Principessa Qualcosa di Troppo, fin dalla nascita, rivela di possedere una meravigliosa ma pericolosa caratteristica: non ha limiti, è esagerata in tutto quello che fa. Si muove troppo, piange troppo, ride troppo e, soprattutto, vuole troppo. Ma quando, per la prima volta, un vero dolore la sorprende, la Principessa si ritrova «un buco al posto del cuore». Com'è possibile che proprio lei, abituata a emozioni tanto forti, improvvisamente non ne provi più nessuna? Smarrita, Qualcosa di Troppo prende a vagare per il regno e incontra così il Cavalier Niente che vive da solo in cima a una collina e passa tutto il giorno a «non-fare qualcosa di importante». Grazie a lui, anche la Principessa scopre il valore del «non-fare», del silenzio, perfino della noia: tutto quello da cui è abituata a fuggire. Tanto che, presto, Qualcosa di Troppo si ribella. E si tuffa in Smorfialibro, il nuovo modo di comunicare per cui tutti nel regno sembrano essere impazziti, s'innamora di un Principe sempre allegro, di un Conte sempre triste, di un Duca sempre indignato e, pur di non fermarsi e di non sentire l'insopportabile «nostalgia di Niente» che la perseguita, vive tante, troppe avventure... Fino ad arrivare in un misterioso luogo color pistacchio e capire perché «è il puro fatto di stare al mondo la vera avventura». Chiara Gamberale, abituata a dare voce alla nostra complessità, questa volta si concentra sul rischio che corriamo a volere riempire ossessivamente le nostre vite, anziché fare i conti con chi siamo e che cosa vogliamo. Grazie a un tono sognante e divertito, e al tocco surreale delle illustrazioni di Tuono Pettinato, Qualcosa ci aiuta così a difenderci dal Troppo. Ma, soprattutto, ci invita a fare pace col Niente.

L'uscita è prevista per il 9 febbraio.

06. Il giardino dei profumi perduti

Autore: Jan Moran
Casa editrice: Newton Compton Editori
Genere: Romanzo
Numero pagine: 384


Trama: Quando Danielle Bretancourt lascia insieme al marito la Polonia, a bordo di un transatlantico di lusso, affidando alla nonna paterna il suo adorato bambino, non immagina che la sua vita sta per cambiare per sempre. Danielle ha un dono speciale: riesce a creare dei profumi perfetti. La sua famiglia ha prodotto profumi per centinaia di anni e lei intende portare avanti la tradizione. L'anno è il 1939, e la dichiarazione di guerra e l'ascesa dei nazisti nel continente europeo minacciano la sua famiglia, divisa tra la Francia e la Polonia. Passando per Londra, Danielle raggiunge i genitori a Parigi, ma in seguito alla morte del marito, e con l'aiuto del fratello che milita nella lotta clandestina antinazista, torna nella Polonia occupata alla disperata ricerca del figlio, sostenuta dall'affascinante Jonathan Newell-Grey, giovane capitano della Marina. Nonostante le innumerevoli difficoltà e i gravissimi lutti subiti, riuscirà a mettere in salvo alcuni dei suoi familiari fuggendo con loro in America, povera e senza risorse, per iniziare una nuova vita. Una volta a Los Angeles, potendo contare solo sulla sua determinazione e il suo talento, una nuova sfida la attende: conquistare con i suoi profumi la raffinata élite di Hollywood.

L'uscita è prevista per il 9 febbraio.

07. Madame Claudel è in un mare di guai

Autore: Aurélie Valognes
Casa editrice: Newton Compton Editori
Genere: Romanzo
Numero pagine: 224


Trama: Ferdinand Brun vive a Parigi, al numero 8 di Rue Bonaparte, ha ottantatré anni e non gli piacciono le persone. Sfortunato dalla nascita – ha perso la mamma e la nonna quando era ancora piccolo –, è cresciuto nel risentimento, diventando introverso e taciturno. Purtroppo con il passare degli anni è addirittura peggiorato e così la moglie lo ha mollato di punto in bianco scappando con il postino, mentre la figlia e il nipotino sono andati a vivere dall'altra parte dell’oceano. Rimasto solo con la cagnolina Daisy, unico essere vivente degno del suo affetto, Monsieur Brun ha deciso di disertare il genere umano e di ridurre al minimo i suoi contatti con gli altri, compresi quelli con la portinaia, la detestata Madame Suarez. Un infausto giorno, la cagnolina Daisy muore e la settimana dopo Monsieur Brun rimane vittima di un incidente. Tutto è contro di lui, e quando la figlia lo mette di fronte all'ipotesi dell'ospizio, non gli resta che accettare l'aiuto di Madame Claudel, un'arzilla signora di novantatré anni, che abita al suo piano. Ma sarà l'arrivo della piccola Juliette, figlia dei nuovi condomini, l'unico evento in grado di scalfire il muro di diffidenza e scontrosità che il vecchio ha costruito intorno a sé.

L'uscita è prevista per il 9 febbraio.

08. La mia vita non proprio perfetta

Autore: Sophie Kinsella
Casa editrice: Mondadori
Genere: Narrativa
Numero pagine: 348

Trama: Katie è una ragazza di campagna di ventisei anni il cui sogno è diventare una londinese con la L maiuscola. Adora la vita della grande metropoli scintillante, ma il punto è che non se la può permettere. Come tante persone della sua età fa fatica ad arrivare alla fine del mese, anzi della settimana, tra stage mal pagati e lavori a termine è sempre a corto di soldi, vive in uno spazio minuscolo in coabitazione con altri ragazzi con cui non va esattamente d'accordo, si veste solo con abiti presi al mercato, mangia come un uccellino, ma nonostante tutto ciò resiste. Katie fa credere a tutti di avere una vita fantastica postando su Instagram foto patinate e modaiole, ma la verità è tristemente un'altra. Lei vorrebbe diventare come Demeter, anzi essere Demeter, la sua responsabile nella famosa agenzia di marketing in cui ora lavora, una quarantenne realizzata nella professione e nella vita, piena di glamour, sicura di sé e molto egocentrica. Ma quando improvvisamente Katie rimane di nuovo senza lavoro, è costretta a tornare a vivere dai genitori nel Somerset. Mortificata, vede svanire il suo sogno di carriera, ma ancora non sa che la partita è tutta da giocare. La mia vita non proprio perfetta è una commedia agrodolce che gioca con grande arguzia sul tema dell'apparire. Quante persone al mondo cercano di dare un'immagine di sé che non corrisponde affatto a quella vera, soprattutto sui social? Ancora una volta Sophie Kinsella dimostra un talento e una sensibilità ineguagliabili nel raccontare storie con grande empatia e ironia.

L'uscita è prevista per il 14 febbraio.

09. L'appartamento

Autore: Danielle Steel
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Genere: Romanzo
Numero pagine: 372

Trama: È un tranquillo sabato pomeriggio di primavera quando Claire, giovane designer di scarpe, trova la casa dei suoi sogni nel cuore di New York. Un meraviglioso loft al quarto piano di una ex fabbrica, nel quartiere emergente di Hell's Kitchen: luminoso, con un soggiorno immenso e le caratteristiche pareti di mattoni rossi. Claire se ne innamora al primo sguardo, ma sa bene che quell'appartamento è infinitamente grande per viverci da sola. E così, un po' per caso, un po' per destino, nella sua vita entrano Abby, scrittrice in cerca d'ispirazione; Sasha, specializzanda in medicina; e Morgan, consulente finanziaria di successo a Wall Street.
Le quattro giovani donne, che all'apparenza non hanno nulla in comune, portano tra quelle mura le loro speranze, le rispettive storie e carriere. Giorno dopo giorno, si trovano a condividere gioie, delusioni, successi e fallimenti, e quella convivenza improvvisata, pian piano, si trasforma in un'amicizia sincera. Claire, Abby, Sasha e Morgan si sentono parte di un'insolita grande famiglia. L'appartamento di Hell's Kitchen diventa così l'angolo di pace necessario per inseguire i propri sogni. E il loro legame un porto sicuro dove trovare riparo e conforto per andare avanti. Sempre. Anche quando la vita separerà le loro strade.
Quattro protagoniste forti e indipendenti, in una New York bella e volubile che fa sognare e, al tempo stesso, soffrire. Una storia coinvolgente sulla forza del destino, dei sogni e dell'amicizia. Un nuovo, grande romanzo di Danielle Steel.

L'uscita è prevista per il 21 febbraio.

10. Forever - Solamente io e te

Autore: Amy Engel
Casa editrice: Newton Compton Editori
Genere: Fantascienza
Numero pagine: 256

Trama: Sono ancora viva. A malapena. Il mio nome è Ivy Westfall. Ho sedici anni e sono una traditrice. Tre mesi fa, sono stata costretta a sposare il figlio del Presidente, Bishop Lattimer – come è stabilito che facciano tutte le figlie del clan perdente nella guerra che sono cedute in matrimonio ai figli dei vincitori. Ma io ero diversa. Io avevo una missione segreta da portare a termine: uccidere Bishop. Invece, mi sono innamorata di lui. Ora sono una reietta, abbandonata al mio destino e devo sopravvivere nella ferocia brutale delle terre al di fuori della civiltà. Eppure, anche qui, c'è speranza. C'è vita oltre la recinzione. Ma non posso correre più veloce del mio passato. E ogni giorno il mio cuore si chiede se riuscirà mai a battere di nuovo come un tempo...

L'uscita è prevista per il 23 febbraio.