venerdì 7 aprile 2017

Recensione: The Walking Dead - Season 7

Buongiorno e buon venerdì a tutti!
Come state? Siete pronti per il weekend? Io lo attendo con ansia, perché questa settimana, come le ultime trascorse, è stata molto impegnativa, perciò ne approfitterò per riposarmi un po' e leggere. Sebbene la sera non fossi particolarmente attiva, non mi sono persa il finale di stagione della mia serie preferita, The Walking Dead, di cui oggi vi parlerò, esprimendo le mie impressioni in merito. Fatemi sapere cosa ne pensate, se la seguite e quali sono le vostre considerazioni finali!



Regia: Frank Darabont
Cast: Andrew Lincoln, Chandler Riggs, Norman Reedus e molti altri...
Genere: Apocalittico/Drammatico/Azione
Anno: 2016-2017

Trama: Il grande quesito a cui dobbiamo dare una risposta è "Chi è la vittima di Negan?" e gli indiziati sono ben undici: Rick, Daryl, Glenn, Aaron, Maggie, Abraham, Eugene, Michonne, Carl, Sasha e Tara. In The Walking Dead 7 scopriremo inoltre nuove ambientazioni e faremo conoscenza con strani personaggi, uno su tutti Ezekiel. Lui è a capo di una nuova comunità: il Regno. Jesus accompagnerà Rick a colloquio con Ezekiel per provare a stipulare un accordo che possa fermare la furia di Negan.

RECENSIONE


Questa settima stagione parte senza dubbio con il botto. Tutti ci aspettavamo che qualcosa accadesse, era proprio lì dietro l'angolo, ma il primo episodio della stagione mi ha senza dubbio sorpresa. Negan sceglierà la sua vittima, tutto ricomincia da dove lo avevamo lasciato, ma nessuno è preparato a ciò che sta per accadere. La prima puntata è stata piena di azione, fiato sospeso e tanta tristezza.
Ma dopo quel susseguirsi di scene movimentate e colpi di scena, le acque sembrano calmarsi. Le puntate successive sono incentrate sulla trama, molto più calme e ordinarie. Io, personalmente, ho apprezzato questo fatto, perché ci permette di capire cosa c'è dietro ai momenti di azione, perché i vari gruppi fanno ciò che fanno e cosa ci aspetta. Parlando di gruppi, in questa settima stagione conosciamo nuovi sopravvissuti con il Regno, il suo re, Ezekiel, e la sua fedele compagna, la tigre Shiva.
Il gruppo di Rick, messo a dura prova da Negan e dalle sue decisioni, decide di agire, ma per farlo dovrà cercare degli alleati in grado di sostenerlo. Allo stesso tempo, seguiamo la vita di Morgan e Carol, che sono arrivati al Regno. 
Durante questa stagione, ho provato tantissime emozioni contrastanti: rabbia e amarezza in un primo momento, ma anche sollievo e tenerezza nei confronti di alcuni personaggi. Ma arriviamo al tanto atteso e discusso finale di stagione. Personalmente mi è piaciuto molto, ha impiegato qualche minuto per decollare, ma poi mi ha coinvolta e stupita. Anche in questo caso, come nella prima puntata, ci sono colpi di scena, omaggi ai personaggi scomparsi e scene che mi hanno fatto trattenere il fiato, ma alla fine qualche interrogativo non me lo sono fatta mancare. Negan è davvero il villain che tutti crediamo che sia? Perché riflettendoci bene, Rick non è poi uno stinco di santo e certe scelte che Negan fa, sembrano ben più pensate rispetto a quelle del suo avversario. 
Per il momento non ho ancora preso una posizione, ma sto facendo una lista dei pro e dei contro di entrambi per arrivare ad una conclusione. 
Nonostante la maggior parte delle puntate abbia un ritmo più lento del solito, questa settima stagione mi è piaciuta molto e non vedo l'ora di scoprire cosa succederà nella prossima!

Voto
★★★★✰

Nessun commento:

Posta un commento