mercoledì 28 settembre 2016

Recensione film: La famiglia Fang

Buon pomeriggio, lettori!
Ormai non sto più nella pelle, domani esce il terzo volume della trilogia di Miss Peregrine, La biblioteca delle anime, e non vedo l'ora di averlo tra le mani per leggerlo.
Spero di riuscire a trovare anche Tales Of The Peculiar, ma si prospetta un'impresa più ardua.
Se non sapete di cosa sto parlando, se non conoscete Miss Peregrine e i bambini speciali, vi consiglio di dare un'occhiata alla recensione del primo e del secondo volume. Sono sicura che ne rimarrete troppo incuriositi per non correre in libreria e acquistarli!
Tento quindi di ingannare l'attesa proponendovi la recensione di un film che sono andata a vedere qualche settimana fa, più precisamente il secondo mercoledì di settembre, in occasione dell'iniziativa Cinema2Day. Se lo avete visto anche voi, non dimenticatevi di farmelo sapere con un commentino e sentitevi liberi di lasciare la vostra opinione o dirmi se siete incuriositi da questo titolo.

Regia: Jason Bateman
Cast: Jason BatemanNicole Kidman,Christopher Walken e molti altri...
Genere: Commedia/Drammatico
Durata: 105 minuti
Anno: 2016

Trama: Caleb e Camilla Fang sono performer le cui creazioni scioccano il pubblico e deliziano gli appassionati d'arte. Protagonisti sin dalla più tenera età sono i loro figli, pedine fondamentali delle loro opere provocatorie spesso al limite tra il genio e la follia. A causa di queste esperienze, Annie e Baxter ormai adulti si sono allontanati dai genitori, e, seppur a distanza, conducono esistenze parallele e altamente problematiche. I fratelli sono costretti a tornare a casa dai loro eccentrici genitori quando, improvvisamente, scompaiono nel nulla. La polizia teme il peggio ma Annie è convinta che si tratti di una nuova performance e che Caleb e Camilla abbiano finto la propria morte per dare vita all'ennesima, bizzarra, "opera d'arte". Mettendo insieme i pezzi del puzzle dei ricordi della loro infanzia, Annie e Baxter si mettono alla ricerca dei genitori, sperando di scoprire la verità su quanto accaduto e, magari, finire anche per ritrovare se stessi.

RECENSIONE


La storia si apre con dei flashback, o meglio, con la proiezione di pellicole che riprendono la famiglia in azione, mentre mette in scena le sue opere d'arte, e poco dopo lo spettatore ha l'occasione di conoscere le persone che si celano dietro a quei capolavori.
Annie è un'attrice di successo, che però ultimamente ha qualche problema con la sua vita, sia pubblica, sia privata. Dopo aver dato scandalo mostrandosi in top less per una scena del film a cui sta lavorando, decide di non buttarsi sull'alcol come è solita fare, ma pensa sia meglio tornare a casa e rimettersi in sesto.
Baxter è uno scrittore, non famoso quanto la sorella, ma che il suo manager sta tartassando per avere il romanzo che gli aveva promesso. Le idee sono poche, sa che deve lavorare duramente se vuole riuscire nel progetto ed avere successo, ma deve trovare la spinta giusta per scrivere. Torna quindi a casa dei genitori, in cerca di tranquillità e idee. 
Ma la tranquillità è qualcosa di sconosciuto per Camilla e Caleb Fang, due artisti che mostrano le loro opere d'arte al pubblico in modo molto bizzarro e differente rispetto agli altri.
I due, fin da giovani, si cimentano in scene da mettere in atto in luoghi pubblici, turbando il regolare scorrere del tempo e la monotonia delle persone attorno, lasciandoli scossi ed impressionati.
Quando Camilla dà alla luce i due bambini, prima Annie e, successivamente, Baxter, Caleb si sente perso. Come afferma nel corso del film, pensava che il loro arrivo avrebbe messo la parola fine alla sua arte, impedendogli di esprimersi e fare ciò che desiderava di più.
Poi però capisce che non si tratta della fine, di un ostacolo, bensì di un'occasione, così decide di coinvolgere i due bambini, i quali di dimostrano presto in grado di collaborare e stupire a loro volta gli spettatori.
Ora però Annie e Baxter sono adulti e hanno deciso di non appartenere più a quel mondo. Il padre non condivide la loro scelta e quando tornano a casa, non perde l'occasione e li coinvolge subito in un'altra bizzarra opera. Dopo l'esito negativo di quest'ultima, Caleb è furioso, A e B - come li chiama - hanno perso il loro talento.
Pochi giorni dopo, i genitori partono per una vacanza quando, poco dopo, Annie e Baxter ricevono la chiamata della polizia: Camilla e Caleb sono spariti.
Baxter è sconvolto, la paura che si porta dietro da quando è bambino potrebbe essersi avverata, mentre Annie è convinta che i loro genitori siano ancora vivi e si mette a cercare qualunque indizio che confermi la sua teoria.

La famiglia Fang è senza dubbio una famiglia bizzarra, con a capo un artista fuori dal comune - Caleb - e una pittrice che si trova costretta a dipingere in segreto per seguire le orme del marito.
Annie e Baxter, una volta facenti parte di questo strano mondo, hanno cambiato vita e non riescono più ad entrare nella dimensione in cui vivono i loro genitori.
La storia è scorrevole, tramite i filmati lo spettatore può vedere le famose opere d'arte messe in scena anni prima, e quando tutto sembra volgere al termine in modo tranquillo e lineare, ogni cosa viene stravolta. Un film comico con un velo di mistero, che ci mostra un'amara verità: spesso crediamo di conoscere bene le persone che ci sono più vicine, ma invece non le conosciamo affatto.
Il finale purtroppo non mi ha convinta del tutto, ma penso sia adatto e in linea con il resto della storia, sebbene non mi abbia sorpresa come mi aspettavo.
Non aspettatevi un thriller, perché non lo è, ma una storia particolare, che sicuramente vi stupirà più volte, facendovi conoscere personaggi fuori dal comune.

Voto
★★★✰✰

2 commenti:

  1. Avevo proprio bisogno di sentire una recensione su questo film, che mi aveva incuriosita ma non convinta del tutto. Credo che ciò fosse dovuto al fatto che non avevo ben capito che tipo di film fosse: una commedia? un Thriller? una storia familiare? Da quello che hai descritto, direi che è tutto e niente e questo me lo rende molto più interessante! Lo guarderò sicuramente! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un film davvero particolare e, come puoi notare, è sia drammatico, sia comico. Devo ammettere che scriverne la recensione non è stato facile, perché solo guardandolo si viene coinvolti da questa famiglia bizzarra e si capisce davvero la storia.
      Spero ti piaccia, per me è stata sicuramente una bella visione ^^

      Elimina