martedì 27 gennaio 2015

Recensione film: Storia di una ladra di libri

Buona sera, miei cari lettori!
Ieri ho avuto l'occasione di vedere il film Storia di una ladra di libri, tratto dall'omonimo romanzo di Markus Zusak (2005), pubblicato in Italia inizialmente con il titolo La bambina che salvava i libri.
E' stato il momento migliore per vedere questo tipo di film, in un giorno così vicino a oggi, 27 gennaio.

Regia: Brian Percival
Cast: Sophie Nélisse, Geoffrey Rush, Emily Watson, Ben Schnetzer e molti altri...
Genere: Drammatico
Durata: 131 minuti
Anno: 2013


Trama: Germania, 1939. Liesel Meminger è una ragazzina di pochi anni che ha perduto un fratellino e rubato un libro che non può leggere perché non sa leggere. Abbandonata dalla madre, costretta a lasciare la Germania per le sue idee politiche, e adottata da Rosa e Hans Hubermann, Liesel apprende molto presto a leggere e ad amare la sua nuova famiglia. Generosi e profondamente umani, gli Hubermann decidono di nascondere in casa Max Vandenburg, un giovane ebreo sfuggito ai rastrellamenti tedeschi. Colto e sensibile, Max completa la formazione di Liesel, invitandola a trovare le parole per raccontare il mondo e le sue manifestazioni. Perché le parole sono vita, alimentano la coscienza, aprono lo spazio all'immaginazione, rendono sopportabile la reclusione. Fuori dalla loro casa intanto la guerra incombe.

RECENSIONE


Avevo molto sentito parlare del romanzo, ma fin'ora non ho mai avuto occasione di leggerlo.
Il film si apre con la voce narrante di un uomo, che in teoria dovrebbe essere la morte.
Successivamente Liesel perde il fratellino e la madre non si sa che fine faccia, anche se in qualche dialogo si sospetta che sia stata portata in un qualche campo di concentramento perché comunista (non viene detto espressamente, ma lo si può immaginare).
La madre adottiva, Rosa, si presenta subito con un modo di fare sgarbato e severo, ma fortunatamente dopo i rapporti tra le due migliorano decisamente.
Il padre adottivo, Hans (interpretato da Geoffrey Rush, attore che conosco già perché ha recitato nel mio film preferito), si mostra da subito disponibile per insegnare a Liesel a leggere e affettuoso. Direi che è il personaggio a cui mi sono sentita più affezionata durante tutto il film.
Rudy Steiner, migliore amico e vicino di casa di Liesel, mi ha lasciato un po' perplessa nel finale, anche se devo ammettere che ho pianto davvero tanto!
Non posso non definire questo film drammatico, perché lo è assolutamente.
Parlando di finali, questo mi è piaciuto, non posso negarlo, ma in certi momenti mi chiedevo "Ora è finito oppure c'è dell'altro?".
L'argomento è molto toccante, vicende che sono realmente accadute e che hanno lasciato un'impronta profonda e indelebile nella storia.
Complessivamente il film mi è piaciuto, anche se avendo sentito così pareri positivi sul libro, mi aspettavo di più.


 Voto
★★★★✰

venerdì 23 gennaio 2015

Rubrica: My Wishlist #3

Buon pomeriggio a tutti!
Dopo una settimana piena di impegni e di pagine e pagine da studiare, sono felice che sia quasi sabato!
Lo studio e le richieste scolastiche mi hanno tolto un sacco di tempo e di conseguenza il bel libro di Stephen King l'ho recuperato solo ieri sera!
Oggi però sono qui per proporvi un nuovo appuntamento con la rubrica My Wishlist, dopo tanto tempo di assenza!

Recentemente sono andata in libreria e, come sempre accade, qualche titolo l'ho adocchiato.

-American Sniper di Chris Kyle, Jim De Felice e McEwan Scott

Casa editrice: Mondadori     Prezzo: 18,00     Pagine: 352

TramaRibattezzato "The Devil" dai nemici e "The Legend" dai compagni, Chris Kyle si vantava di aver totalizzato il record di uccisioni per un militare nella storia degli Stati Uniti. Secondo il Pentagono sono 150 le morti attribuibili a Kyle, ma stando a quanto racconta lui stesso in questo libro da mesi in testa alle classifiche americane, dovrebbero essere in realtà più di 250. Dopo aver combattuto come cecchino nel corpo dei Navy Seal in quattro differenti fasi della guerra in Iraq, nel 2013 è stato ucciso a pochi passi da casa da un ex marine affetto dalla sindrome post-traumatica che colpisce chi torna dai teatri di guerra. Una testimonianza sconvolgente che ha ispirato uno dei massimi registi americani.

Ho visto il film (di cui puoi leggere la recensione QUI) e mi interessa anche il libro. Reazione istintiva, direi.
L'unica cosa che temo è che il libro sia completamente uguale al film, anche se so che è il film a essere tratto dal libro. Sarebbe una cosa che mi lascerebbe delusa, mentre io vorrei trovare qualcosa di più personale e non una descrizione di tutti gli scontri e avvenimenti che ho visto sul grande schermo. Capite? Voglio sì la storia di Chris Kyle che ho visto e che mi ha appassionata, ma voglio anche qualcosa di più, qualche dettaglio in più che ancora non conosco.

- Molto forte, incredibilmente vicino di Jonathan S. Foer

Casa editrice: Guanda     Prezzo: 18,50     Pagine: 351

TramaA New York un undicenne riceve dal padre un messaggio rassicurante sul cellulare: "C'è qualche problema qui nelle Torri Gemelle, ma è tutto sotto controllo". È l'11 settembre 2001. Tra le cose del padre scomparso il ragazzo trova una busta col nome Black e una chiave: a questi due elementi si aggrappa per riallacciare il rapporto troncato e per compensare un vuoto affettivo che neppure la madre riesce a colmare. Inizia un viaggio nella città alla ricerca del misterioso signor Black: un itinerario ricco di incontri che lo porterà a dare finalmente risposta all'enigmatico ritrovamento e ai propri dubbi. E sarà soprattutto l'incontro col nonno a fargli ritrovare un mondo di affetti e a riaprirlo alla vita.

Mi ricordo di quando uscì questo libro qualche anno fa e di come mi attirasse.
Ahimè, non l'ho mai comprato, ma sempre e solo tanto desiderato.
Non c'è un perché, solo non è qui nella mia libreria come dovrebbe.
Ho visto il film l'anno scorso (mi sembra), più di una volta, come accade con i film che mi piacciono tanto, e ho pianto come non mi era mai capitato prima. E' una storia molto commovente e intrigante, che in qualche modo mi ha lasciato qualcosa.
Voglio questo libro, voglio scoprire se ha la capacità di farmi piangere come il film!

- Perdersi (Still Alice) di Lisa Genova

Casa editrice: Piemme     Prezzo: 16,90     Pagine: 304

TramaAlice ha lavorato sodo per raggiungere i suoi obiettivi e ora, a quasi cinquant’anni, sente di avercela finalmente fatta. Dopo anni di studio, di notti in bianco e libri di psicologia, ha coronato il suo sogno, è una scienziata di grido, insegna a Harvard e viene chiamata dalle più prestigiose università per tenere conferenze. E poi c’è il suo più grande orgoglio, la famiglia: il marito John, un brillante esperto di chimica, che non riesce a trovare gli occhiali neppure quando li indossa, e i loro figli, Anna, Tom e Lydia, tutti e tre realizzati, anche se ognuno a modo suo.
All’improvviso, però, tutto cambia. All’inizio sono solo piccole dimenticanze: una parola sulla punta della lingua che non riesce a ricordare, il numero di uova nella ricetta del pudding natalizio, quello che prepara fin da bambina. E poi un giorno, dopo il giro di jogging quotidiano, Alice si ritrova in una piazza che è sicura di conoscere ma che non sa dove si trovi. Si è persa, a pochi metri da casa.Qui comincia il suo viaggio tra le corsie d’ospedale, a caccia del male che sta cancellando i suoi ricordi. Quando le viene diagnosticata una forma presenile di Alzheimer, tutto ciò in cui Alice ha sempre creduto pare sgretolarsi. E anche la sua famiglia, che l’aveva sempre considerata un pilastro indistruttibile, perde ogni certezza e fatica ad accettare la nuova Alice, che in certi momenti è quella di sempre, ma che in altri sembra una sconosciuta, fragile e indifesa. Insieme dovranno affrontare il dolore. Insieme si scopriranno diversi e impareranno ad amarsi in un modo nuovo.

Questo libro mi ha attratta per il trailer del film, lo devo ammettere. Ma se non avessi visto il trailer, la trama resterebbe comunque interessante.
E' la lotta di una donna malata, ma non mi sembra la solita storia di qualcuno la cui vita inizia a cambiare in modo notevole e che si ritrova a piangersi addosso.
Voglio provarlo, voglio mettermi al fianco di Alice e vivere con lei questo viaggio.


- Colpa delle stelle (Il film)

Regia: John Boone     Prezzo: 14,99

TramaHazel ha sedici anni, ma ha già alle spalle un vero miracolo: grazie a un farmaco sperimentale, la malattia che anni prima le hanno diagnosticato è ora in regressione.
Ha però anche imparato che i miracoli si pagano: mentre lei rimbalzava tra corse in ospedale e lunghe degenze, il mondo correva veloce, lasciandola indietro, sola e fuori sincrono rispetto alle sue coetanee, con una vita in frantumi in cui i pezzi non si incastrano più. Un giorno il destino le fa incontrare Augustus, affascinante compagno di sventure che la travolge con la sua fame di vita, di passioni, di risate, e le dimostra che il mondo non si è fermato, insieme possono riacciuffarlo. Ma come un peccato originale, come una colpa scritta nelle stelle avverse sotto cui Hazel e Augustus sono nati, il tempo che hanno a disposizione è un miracolo, e in quanto tale andrà pagato.

Recensione del libro QUI

Letto il libro, perché non vedere il film? 





Questo appuntamento con la rubrica My Wishlist si conclude qui!

Voi avete letto qualcuno di questi libri o visto il film Colpa delle stelle?
Dopo l'ultimo giro in libreria, c'è già qualche libro entrato a far parte della vostra Wishlist?

lunedì 19 gennaio 2015

Un film per non dimenticare

Buona sera a tutti!
Oggi ho deciso di aggiornarvi con altre due uscite cinematografiche di questo mese, ma con un tema particolare che a me emoziona ogni volta.
Sto parlando del giorno della Shoah, ovvero il 27 gennaio.
Spero vi possa interessare, io sicuramente un film relativo a questo argomento lo guarderò.
A differenza degli scorsi anni, i titoli in questione sono solo due (al momento, magari ne aggiungeranno altri e aggiornerò il post).

Corri ragazzo, corri

Regia: Pepe Danquart
Cast: Andrzej Tkacz, Jeanette Hain, Rainer Bock e tanti altri.

TramaFuggito dal ghetto di Varsavia con l'aiuto del padre, Srulik, un bambino ebreo di otto anni, si finge un orfano polacco per scampare alle truppe naziste. Con il nome fittizio di Jurek, tenta in ogni modo di sopravvivere e di essere coraggioso, attraverso la foresta e oltre, in cerca di una casa o di una fattoria dove avere cibo in cambio del proprio lavoro. Sarà anche consegnato ai nazisti, da cui riuscirà fortunosamente a svignarsela, continuando una dolorosa fuga verso la libertà: nel suo cammino, in cui si avvicendano le stagioni, entrerà in contatto con uomini e donne disposti ad aiutarlo oppure decise ad ucciderlo, fino alla fine dell'ostilità bellica.

Durata: 108 min
Genere: Drammatico

Al cinema il 26-27-28 gennaio.


L'uomo per bene - Le lettere segrete di Heinrich Himmler




Regia: Vanessa Lapa
Cast: Tobias Moretti, Sophie Rois, Antonia Moretti e tanti altri.

TramaLa storia del leader nazista e capo delle SS Heinrich Himmler raccontata attraverso le lettere della sua giovane figlia Gudrun. Scoperte recentemente, sono state scritte durante le lunghe assenze da casa del padre per questioni legate al partito.


Durata: 94 min
Genere: Documentario

Al cinema dal 27 gennaio.


sabato 17 gennaio 2015

Rubrica: What's New? #1

Buon pomeriggio e benvenuti al primo appuntamento con questa nuova rubrica!
Ho pensato tanto a che tipo di rubrica creare, che nome scegliere e di cosa parlare - l'aspetto più importante direi.
Sono giunta alla conclusione che una rubrica dedicata agli acquisti letterari - ma non solo - potrebbe essere un modo per me di farvi partecipi dei miei acquisti e per voi di scoprire qualcosa che magari può interessarvi.
Per il nome ci sono state diverse idee che mi sono balzate in mente, come "New Entries", ma non mi affascinava troppo. Così ho optato per What's New? . Cosa ne pensate? Se avete qualche proposta, sono tutta orecchi!
Direi di concludere questa parte di spiegazioni e di iniziare!

Gli ultimi acquisti che ho fatto sono relativi a libri, anche se due di essi mi sono stati regalati!



Il primo libro che mi è stato regalato, è La canzone di Queenie Hennessy di Rachel Joyce. L'avevo adocchiato qualche mese fa in libreria e per Natale mia mamma ha deciso di regalarmelo. Almeno è andata sul sicuro! Non ho mai letto questa autrice, ma dalla trama mi è riuscita a convincere.







Il secondo libro che mi hanno regalato (stavolta le mie amiche) è un libro in lingua inglese, Eleanor & Park di Rainbow Rowell. Dopo aver sentito tanto parlare di Fangirl (che ho intenzione di leggere), ho pensato che potesse interessarmi anche questo. Parla di una storia d'amore, di come questi due ragazzi si innamorano

"come tu hai fatto la prima volta". Vedremo se rispecchierà la mia prima volta in fatto di innamoramento!





Terminati i regali (che sono stati molto apprezzati dalla sottoscritta), direi di passare a ciò che ho acquistato.



Il primo libro è Looking For Alaska, di John Green. Anche questo in lingua inglese, anche se in italiano è uscito da tempo. Dopo il boom creato da Colpa delle Stelle, si trova ovunque, ma io ho voluto provare la lingua originale, per scoprire se sia meglio, uguale o peggio di quello tradotto, anche se per ora sono abbastanza convinta che sia meglio in lingua originale. Insomma, in lingua originale si capisce il vero significato di ogni singola parola, dell'intero significato che tradotto, il più delle volte, viene storpiato.





L'ultimo acquisto libresco, ma non il meno importante è L'imprevedibile viaggio di Harold Fry, sempre di Rachel Joyce. 

Io, invece di controllare prima di acquistare La canzone d'amore di Queenie Hennessy, l'ho proposto come regalo che poteva essermi fatto. Grande errore. Quel libro ha un prequel, ovvero L'imprevedibile viaggio di Harold Fry. Lì inizia la storia e nel seguito si conclude, anche se nei due libri è raccontata da due prospettive diverse. Menomale che prima di andare a Venezia mi ero informata, così sono riuscita a trovarlo là quel benedettissimo prequel di cui non sapevo nemmeno l'esistenza. Una vera fortuna!
Ammetto che mi è già capitato di leggere un libro appartenente ad una saga senza sapere che non era il primo volume (piccoli dettagli...).







Direi che è tutto per questo primo appuntamento con questa rubrica.

Se avete proposte per il nome, non dimenticate di lasciarmele in un commento ;)

E voi avete fatto acquisti libreschi di recente? 
Avete adocchiato qualcosa in libreria che prevedete di comprare?







martedì 13 gennaio 2015

Recensione film: American Sniper

Buon pomeriggio, miei cari!
Finalmente ho visto American Sniper al cinema, un film uscito questo mese che mi attirava tantissimo. Non ero l'unica a pensarla così, perché la sala era piena!
Ho letto tanti pareri contrastanti e non so cosa sia passato per la mente a quelle persone uscite prima e dopo di me dalla sala, ma vorrei dare una mia opinione personale.



Regia: Clint Eastwood
Cast: Bradley Cooper, Sienna Miller, Kyle Gallner e tanti altri...
Genere: Biografico/Guerra
Durata: 132 minuti
Anno: 2014

Trama: Chris Kyle, texano che cavalca tori e non manca un bersaglio, ha deciso di mettere il suo dono al servizio degli Stati Uniti, fiaccati dagli attentati alle sedi diplomatiche in Kenya e in Tanzania. Arruolatosi nel 1999 nelle forze speciali dei Navy Seal, Kyle ha stoffa e determinazione per riuscire e ottenere l'abilitazione. Perché come gli diceva suo padre da bambino lui è nato 'pastore di gregge', votato alla tutela dei più deboli contro i lupi famelici. Operativo dal 2003, parte per l'Iraq e diventa in sei anni, 1000 giorni e quattro turni, una leggenda a colpi di fucile. Un colpo, un uomo. Centosessanta uomini abbattuti (e certificati) dopo, Chris Kyle torna a casa, dalla moglie, dai bambini e dai reduci, a cui adesso guarda le spalle dai fantasmi della guerra del Golfo. Una dedizione che gli sarà fatale. 

RECENSIONE


Questo film ha attirato la mia attenzione fin da subito. Guardando il trailer sentivo come un richiamo, "guardami, guardami..." e alla fine sono andata a vederlo.
E' basato su una storia vera ed è tratto dall'omonima autobiografia di Chris Kyle.
Lo definirei un film reale e crudo, per niente drammatico.
Questo per me è stato un punto a suo favore, perché anche un solo pizzico di drammaticità strappalacrime  l'avrebbe reso diverso.
Questo cecchino non ha mai creduto di essere così straordinario, così leggenda come tutti gli dicevano. Lui semplicemente faceva quello che doveva fare.
I sentimenti e le riflessioni sono quasi del tutto assenti, punto a favore o a sfavore non saprei, ma penso che per un soldato, in guerra non c'è nessuna tregua.
Non mi è scesa nemmeno una lacrima, anche se qualche scena forte c'è.
Clint Eastwood ha dato il meglio come sempre e con questo film non ci sono state omissioni o dubbi su alcuna cosa. Tutto è lineare e reale, perché alla fine è quello che tantissime persone vivono ogni giorno.
Devo aggiungere che l'attore Bradley Cooper assomiglia tantissimo al vero Chris Kyle! La cosa mi ha in qualche modo stupita, perché non sempre gli attori assomigliano alle persone reali che interpretano, anche in film di questo genere.
Se non l'avete ancora visto, trovatevi uno spiraglio di tempo libero e correte al cinema!


Voto
★★★★★

mercoledì 7 gennaio 2015

Un giorno a Venezia!

Buona sera a tutti!
Ieri era "l'Epifania che tutte le feste si porta via", questo lo sappiamo, ma io ho passato una bellissima giornata a Venezia! E' stata la prima volta per me in questa città e devo ammettere che me la immaginavo diversa.

Meno ponti e meno vicoli o stradine. Il mio senso di orientamento si è totalmente perso, non sarei riuscita a tornare al punto di partenza da sola e qualche volta i vicoli ciechi li trovavo!
Almeno non ero l'unica, questa è una consolazione.

Dopo ben due viaggi in treno andati bene, sono giunta a Venezia alle 11 del mattino.
Dopo tante scale, tanti ponti e tanta strada percorsa, finalmente si arriva a piazza S. Marco e lì sono rimasta totalmente incantata! Quanta bellezza!


Vista da Ponte di Rialto
Oltre agli edifici storici, anche Caffè Florian non scherza mica! Assolutamente da favola (ma non ci sono entrata). Per non parlare della torre/orologio con le statuette che escono!

Nel pomeriggio ho fatto visita alla chiesa di San Maurizio, in cui c'era l'esposizione di antichi strumenti musicali (Museo della musica).
Ho visto anche un piccolo mercatino di Natale (o così pareva), ma devo dire che i Brezel a Venezia non ci stanno granché!

Dopo tante ricerche, seguendo le indicazioni, sono giunta al Ponte di Rialto, un ponte molto bello e maestoso. C'era un sacco di gente e anche "all'interno", nella parte centrale dove ci sono tutti i negozi, c'era una folla pazzesca!
Sono anche andata sul Ponte di Calatrava, un ponte in vetro vicino alla stazione. Vista molto piacevole e bella, ma le opere di Calatrava non mi sono mai piaciute.

Come non adorare le gondole e le maschere veneziane?
Ne ho comprate addirittura tre, una grande a dimensione "faccia umana" e due più piccoline.
Davanti a tutti quei negozi di noleggio costumi in cui ci sono tutte le maschere possibili, io rimango incantata!
Venezia ha un'incredibile storia di tradizioni che tutt'ora continuano a mantenersi vive, ma è un peccato vedere tante case o edifici vecchi cadere un po' a pezzi. Occorrerebbe più restauro, questo devo dirlo.

Il rientro è stato un po' più stancante, specialmente per i ritardi dei treni!
Ma ho passato una bella giornata in una città molto bella e la parte dei treni si potrà dimenticare.



lunedì 5 gennaio 2015

Recensione: La ragazza dello Sputnik

Buondì! Sono sveglia da non molto, ma questa notte ho finito di leggere La ragazza dello Sputnik di Haruki Murakami e non vedevo l'ora di recensirlo!
E' stato il primo libro non cartaceo che ho letto, ma ho utilizzato il Kobo. Penso che farò una mini recensione anche di questo, ma ancora ho poca esperienza e non vorrei poi cambiare idea dopo aver pubblicato il post!

Autore: Haruki Murakami
Casa editrice: Einaudi
Genere: Romanzo
Numero pagine: 190
Formato: Ebook

Trama: La storia ce la racconta un giovane senza nome, prima studente, poi maestro elementare. È innamorato di una sua coetanea, Sumire, una ragazza con il mito di Kerouac e della generazione beat. Sumire però non lo ricambia: lo accetta come amico e confidente, ma niente sesso. Lei è invece innamorata di un'altra donna: Myu, una bellissima imprenditrice quarantenne di origine coreana. Solo che anche Myu, pur attratta da Sumire, non vuole concretizzare in amore il loro sentimento. Non vuole o non può: c'è qualcosa di misterioso nel suo passato che le impedisce di amare, che la separa dal mondo. E così i destini dei tre protagonisti si inseguono senza mai congiungersi, vagano nello spazio e nel tempo come un satellite alla deriva.


RECENSIONE


Una sola parola: WOW! Ma partiamo dal principio...
Dopo aver letto Norwegian Wood, ho deciso di provare a leggere gli altri libri scritti da Haruki Murakami, anche se pensavo di perdere quell'emozione che il primo libro mi aveva dato. Per ora non è stato così, per fortuna!
Non mi aspettavo una storia di mistero, ero abituata ad amore, amore e amore - non pensiate che sia quel tipo di amore smielato, non è affatto così.
La parte che mi ha fatto sentire più a disagio e ansiosa è stata quella in cui Myu racconta della sua avventura al luna park e del suo "sdoppiamento", se si può definire così.
Il finale mi ha davvero sorpresa ed è per questo motivo che posso dire W-O-W!
Non mi aspettavo niente del genere, pensavo che nessuno si sarebbe più ritrovato, che la scomparsa sarebbe rimasta una scomparsa e che le loro vite sarebbero continuate piatte come al solito.
E invece no! Quella telefonata è stata davvero la svolta!
Ma una cosa mi ha fatto rimanere perplessa e un po' affascinata: Sumire e il protagonista mostrano un velo di mistero, mi è sembrato che non fossero più nella realtà ma in un mondo parallelo, come se fossero anche loro "sdoppiati". E saranno la stessa persona? Io non penso, ma mi sono posta la domanda.

Dopo questo secondo libro di Haruki Murakami che non mi ha lasciato per niente delusa, penso proprio che continuerò a leggere gli altri suoi racconti. Credo stia diventando uno dei miei autori preferiti!


Voto
★★★★★

domenica 4 gennaio 2015

Recensione film: Forrest Gump

Buon pomeriggio e buona domenica!
Oggi vi propongo la recensione di un film, Forrest Gump, da cui "Corri Forrest, corri!".
Un film abbastanza vecchiotto, devo dire.
Non avevo idea di cosa si trattasse, ma l'ho guardato dall'inizio alla fine.

Regia: Robert Zemeckis
Cast: Tom Hanks, Robin Wright, Gary Sinise, Sally Field e molti altri.
Genere: Commedia/Drammatico
Durata: 136 minuti
Anno: 1994

Trama: Seduto sulla panchina ad un bus-stop di Savannah, Forrest Gump ricorda la sua infanzia di bimbo con problemi mentali e fisici. Solo la mamma lo accetta per quello che è, e solo la piccola Jenny Curran lo fa sedere accanto a sé sull'autobus della scuola. Sarà lei a incitarlo, per fuggire a tre compagni violenti, a correre, liberando così le gambe dalla protesi. Attraverso trent'anni di storia americana vista con gli occhi della semplicità e dell'innocenza, Forrest diventa un campione universitario di football, mentre è sempre più innamorato di Jenny che però lo considera un fratello. Assiste ai disordini razziali in Alabama ed incontra Kennedy poco prima dell'assassinio. Si arruola quindi nell'esercito, dove fa amicizia con il nero Bubba, un pescatore di gamberi che gli comunica la sua passione. Dopo un fugace incontro con Jenny che canta a Memphis, Gump va a combattere in Vietnam.


RECENSIONE


E' un film diverso, che mi ha fatto ridere, ma senza sembrare ridicolo.
Ha una trama ben definita, in cui si possono vedere tutti gli avvenimenti di cui Forrest è stato protagonista. Mi piace che il narratore sia lui stesso e non qualcun altro, di come tutto sia raccontato seriamente ma con scene in chiave comica, come le persone sedute accanto a lui sulla panchina lo prendano subito per stambo, ma che alla fine una vecchietta sia restata ad ascoltarlo. 
La relazione tra Forrest e Jenny è anche quella diversa da tutte le altre, che forse io personalmente non sarei in grado di sopportare per così tanto tempo.
Non mi aspettavo che fosse un film così bello, innovativo e coinvolgente!
Lo guarderei ancora senza problemi! 

Voto
★★★★★

sabato 3 gennaio 2015

Buoni propositi per il 2015 & Top 10 libri 2014

Buon pomeriggio, miei cari!
Oggi ho deciso di fare un post più personale del solito, anche se gennaio e il 2015 sono iniziati da qualche giorno.
Ho pensato a come migliorare il blog, magari aggiungendo una TBR che raccoglie tutti i libri che ho in programma di leggere durante l'anno!
Ma ora vorrei dedicare un po' di spazio ai miei propositi per questo anno nuovo, e devo ammettere che non sono uguali a quelli degli scorsi anni!

Buoni propositi per il 2015


  •  Passare l'anno scolastico con buoni voti
  •  Trovare un posto per fare lo stage estivo e guadagnare qualche soldino
  •  Prendere la patente
  •  Continuare un racconto che iniziai tempo fa 
  •  Leggere più libri in lingua (con il tedesco credo di voler aspettare ancora un po')
  •  Partecipare di più nei blog che seguo


Penso che siano tutti qui, ma magari me ne verranno in mente altri appena pubblicherò il post.
Ed ora un breve riassunto dei libri più belli che ho letto nel 2014, raccolti in una breve Top 10!

Top 10 libri 2014


  1. Colpa delle stelle di John Green (recensione QUI)
  2. L'estate del coniglio nero di Kevin Brooks (recensione QUI)
  3. Norwegian Wood di Haruki Murakami (recensione QUI)   
  4. Novemila giorni e una sola notte di Jessica Brockmole
  5. L'ultimo sopravvissuto di Sam Pivnik
  6. Alla fine John Muore di David Wong (recensione QUI)
  7. Noi siamo infinito di Stephen Chbosky
  8. Ricordati di guardare la luna di Nicholas Sparks
  9. Le parole che non ti ho detto di Nicholas Sparks
  10. Dopo la pioggia di Charles Martin

E i vostri buoni propositi per l'anno nuovo quali sono? 
Ne avete di nuovi o sono sempre gli stessi?


venerdì 2 gennaio 2015

Novità cinematografiche - Gennaio 2015

Non potevano mancare le novità in fatto di film per questo mese!
Ecco che cosa potrete trovare al cinema nell'arco del mese di gennaio.

01. American Sniper

Regia: Clint Eastwood
Cast: Bradley Cooper, Sienna Miller, Jake McDorman e molti altri...

TramaChris Kyle, un U.S. Navy SEAL che viene inviato in Iraq con una missione precisa: proteggere i suoi commilitoni. La sua massima precisione salva innumerevoli vite sul campo di battaglia e mentre si diffondono i racconti del suo grande coraggio, viene soprannominato “Leggenda”. Nel frattempo cresce la sua reputazione anche dietro le file nemiche, e viene messa una taglia sulla sua testa rendendolo il primario bersaglio per gli insorti. Allo stesso tempo, combatte un’altra battaglia in casa propria nel tentativo di essere sia un buon marito e padre nonostante si trovi dall’altra parte del mondo.

Durata: 134 min
Genere: Azione/Biografico

Al cinema dall' 1 gennaio.


02. Big Eyes

Regia: Tim Burton
Cast: Christoph Waltz, Amy Adams, Krysten Ritter e molti altri...

TramaQuando carica la figlioletta sull'automobile e lascia il primo marito, Margaret Ulbrich è una giovane donna senza soldi, che dipinge per passione e per necessità quadretti semicaricaturali di bambini dagli occhi smodatamente grandi. Opere intrise di sentimentalismo e di un gusto kitsch, che raggiungeranno però un enorme e inaspettato successo quando a commercializzarle sarà Water Keane, secondo marito di Margaret e "wannabe artist" a tutti i costi. Spacciando i quadri della moglie per propri, per quasi un decennio, Walter costruisce un impero su un'enorme bugia, riuscendo ad abbindolare l'America intera. Finché Margaret non si ribella. Gli occhi sono lo specchio dell'anima, dicono. Eppure sotto gli occhioni dei milioni di "figli" dei Keane, si cela una delle più grandi frodi dell'arte contemporanea.

Durata: 106 min
Genere: Drammatico/Biografico

Al cinema dall' 1 gennaio.


03. The Water Diviner 

Regia: Russell Crowe 
Cast: Russell Crowe, Olga Kurylenko, Jai Courtney e molti altri...

Trama: 1919. L'agricoltore australiano Joshua Connor, ormai solo dopo la morte della moglie, decide di partire per la Turchia. Da lì, e più precisamente da Gallipoli, non hanno fatto mai ritorno i suoi tre figli partiti anni prima per combattere nell'ANZAC (Australian and New Zealand Army Corps). Connor dovrà superare gli ostacoli frapposti dalla struttura burocratica dell'esercito ma troverà un valido aiuto nel maggiore Hasan che nel corso della guerra si trovava sul fronte opposto.

Durata: 111 min
Genere: Drammatico

Al cinema dall' 8 gennaio.





04. Ouija

Regia: Stiles White
Cast: Olivia Cooke, Ana Coto, Daren Kagasoff e molti altri...

Trama: Da bambine, Laine insegna all'amica Debbie come usare la tavoletta ouija, con cui per gioco o per davvero si può cercare di comunicare con i morti. Divenuta ragazza, Debbie, seria e preoccupata, brucia la vecchia ouija nel caminetto di casa. Sollevata, esce a parlare con Laine alla quale confessa, senza scendere nei dettagli, d'aver usato la tavoletta ouijia per gioco dopo tanto tempo. Congedata l'amica, Debbie resta a casa da sola, si ritrova la tavoletta ouija in ottime condizioni in camera da letto e si impicca. Alla veglia funebre a casa di Debbie, Laine è molto turbata: nonostante questo, si prende l'impegno di sorvegliare la casa dell'amica defunta perché i genitori di Debbie, provati, se ne staranno via per un po'. Ma anche la sua situazione familiare non è facile: la mamma non c'è più, il papà è spesso via per affari e la sorella minore Sarah è piuttosto scapestrata. Nella stanza di Debbie, Laine trova la tavoletta ouija, ricorda i vecchi giochi d'infanzia e pensa di usarla, assieme ai suoi amici, per contattare l'amica morta. Pessima idea.

Durata: 89 min
Genere: Horror

Al cinema dall' 8 gennaio.


05. La teoria del tutto

Regia: James Marsh
Cast: Felicity Jones, Eddie Redmayne, Charlie Cox e molti altri...

TramaUniversità di Cambridge, 1963. Stephen è un promettente laureando in Fisica appassionato di cosmologia, "la religione per atei intelligenti". Jane studia Lettere con specializzazione in Francese e Spagnolo. Si incontrano ad una festa scolastica ed è colpo di fulmine, nonché l'inizio di una storia d'amore destinata a durare nel tempo, ma anche a cambiare col tempo. Del resto il tempo è l'argomento preferito di Stephen, che di cognome fa Hawking, e lascerà il segno nella storia della scienza. In particolare, l'uomo persegue l'obiettivo scientifico di spiegare il mondo, arrivando ad elaborare la formula matematica che dia un senso complessivo a tutte le forze del l'universo: quella "teoria del tutto" che dà il titolo al film.

Durata: 123 min
Genere: Biografico

Al cinema dal 15 gennaio.


06. Barry Lyndon

Regia: Stanley Kubrick
Cast: Ryan O'Neal, Marisa Berenson, Patrick Magee e molti altri...

TramaBarry è un giovane di bell'aspetto ma dalle origini modeste. Rifiutato dalla donna che ama, intraprende la carriera militare dopo un duello con l'avversario in amore. Stanco della vita militare, con un espediente entra nell'esercito prussiano, divenendo il beniamino del capitano Potzdorf. Ma anche questa volta la fortuna gli volta le spalle e, costretto a fuggire, diventa il compare di un raffinato avventuriero. Con la spada e la pistola si fa largo nella bella società. Ormai è un uomo appagato. Gli manca solo il blasone. Sposando la contessa di Lyndon e assumendone il cognome colma la lacuna. Ma sarà un matrimonio infelice.

Durata: 184 min
Genere: Drammatico

                                                   Al cinema dal 12 gennaio.

07. The Imitation Game

Regia: Morten Tyldum
Cast: Benedict Cumberbatch, Keira Knightley, Matthew Goode e molti altri...

TramaManchester, primi anni '50. Alan Turing, brillante matematico ed esperto di crittografia, viene interrogato dall'agente di polizia che lo ha arrestato per atti osceni. Turing inizia a raccontare la sua storia partendo dall'episodio di maggiore rilevanza pubblica: il periodo, durante la Seconda Guerra Mondiale, in cui fu affidato a lui e ad un piccolo gruppo di cervelloni, fra cui un campione di scacchi e un'esperta di enigmistica, il compito di decrittare il codice Enigma, ideato dai Nazisti per comunicare le loro operazioni militari in forma segreta. È il primo di una serie di flashback che scandaglieranno la vita dello scienziato morto suicida a 41 anni e con siderato oggi uno dei padri dell'informatica in quanto ideatore di una macchina progenitrice del computer. The Imitation Game rivela le sue intenzioni fin dal titolo: perché è un gioco di sotterfugi e contraffazioni che riguarda non solo il codice nazista, ma anche la stessa attività del gruppo di esperti riuniti per decifrarlo, costretti ad operare sotto copertura.

Durata: 113 min
Genere: Biografico

Al cinema dall' 1 gennaio.


08. Postino Pat - Il film

Regia: Mike Disa
Cast: Stephen Mangan, Jim Broadbent, Rupert Grint e molti altri...

TramaPostino Pat, un umile ed amato postino, vive una vita serena a Greendale, delizioso villaggio di campagna, con la moglie Sara, il figlioletto Julian ed il tenero gatto bianco e nero Jess. Pat ha un grandissimo desiderio: una vacanza in Italia con Sara, per poter finalmente andare davvero in luna di miele. Appena ricevuto il suo premio-produzione, prenoterà il viaggio e saranno pronti a partire per la terra de "La Dolce Vita". Ma non tutto va per il verso giusto.

Durata: 88 min
Genere: Animazione

Al cinema dall' 1 gennaio.


09. Si accettano miracoli

RegiaAlessandro Siani
Cast: Alessandro Siani, Fabio De Luigi, Ana Caterina Moraiu e molti altri...

TramaUna commedia ambientata in due paesini confinanti: uno in collina, l'altro in riva al mare, dove la vita scorre lenta (forse anche troppo), con i suoi personaggi e usi e costumi un po' retrò, ma con una forte devozione verso i santi a cui vengono continuamente invocate grazie.

Durata110 min
Genere: Commedia

Al cinema dall' 1 gennaio.





10. Still Alice

RegiaRichard Glatzer e Wash Westmoreland
CastJulianne Moore, Kristen Stewart, Alec Baldwin e molti altri...

Trama: Alice Howland è una rinomata linguista il cui lavoro è rispettato in tutte le università degli Stati Uniti. Un giorno si accorge che la sua memoria non è più quella di una volta e che poco alla volta inizia a dimenticare le parole. Inquieta, si reca da uno specialista per un controllo. Una rivelazione devastante si abbatte su di lei. Interpretato da una strepitosa Julianne Moore, Still Alice racconta la lotta di una donna per non perdere tutto ciò per cui ha lavorato. Al fianco della Moore, nel ruolo di sua figlia Lydia, la sempre più sorprendente Kristen Stewart. Still Alice è un dramma tutto al femminile nel segno del grande cinema.



Durata: 99 min
Genere: Drammatico

Al cinema dal 22 gennaio.




Novità letterarie - Gennaio 2015

Finalmente nel 2015! Ed ecco che inizierò di nuovo a pensare a dei buoni propositi (ma tanto saranno uguali a quelli del 2014, che erano uguali a quelli del 2013...).
Voi avete qualche buon proposito per questo anno appena iniziato?
Oggi vi propongo le novità in fatto di libri di questo mese, sperando ce ne siano di migliori rispetto a quelle del mese precedente (che non ho pubblicato perché erano davvero troppo scarse).

Iniziamo subito!

01. Nella mente dell'ipnotista

Autore: Lars Kepler
Casa editrice: Longanesi
Genere: Romanzo

TramaSi chiama Erik Maria Bark ed è l’ipnotista più famoso di Svezia. È a lui che si rivolge la polizia quando un testimone è sotto shock e non parla.
Adesso c’è un paziente che ha bisogno di lui: Björn è l’unico a sapere cos’è successo veramente in casa sua, cosa è accaduto a sua moglie, Susanna, e quali siano le tracce che lui stesso ha inavvertitamente cancellato. Sa tutto, ma non riesce a ricordare.
E Björn deve ricordare, in fretta. Perché Susanna è solo l’ultima vittima di un killer che sta terrorizzando Stoccolma e che presto colpirà di nuovo.
Il killer osserva, assedia. Filma tutto e invia il video alla polizia, come per sfidare le forze dell’ordine.
Poi entra in casa, insegue le vittime stanza dopo stanza, e uccide.
Perché è la morte in persona, e ha la certezza di essere inafferrabile.
Erik Maria Bark è l’unica persona in grado di scovare, nella mente di Björn, degli indizi che permettano di fermare la strage.
Quello che Erik non sa è che durante l’ipnosi emergeranno dei dettagli che lo riguardano. Dettagli del suo passato. Dettagli incriminanti.
Quello che Erik non sa è che l’unica persona che si fidava di lui, l’unico poliziotto capace di raccogliere la sfida del killer, non può più aiutarlo.
Il poliziotto si chiama Joona Linna ed è scomparso nel nulla da un anno.
È stato dichiarato morto dalle autorità.
E l’ipnotista deve affrontare da solo l’orrore che si annida nella sua stessa mente. 

L'uscita è prevista per il 12 gennaio.


02. Le testimoni del club omicidi

Autore: James Patterson e Maxine Paetro
Casa editrice: Longanesi
Genere: Thriller

TramaL’estate è iniziata da poco a San Francisco e per la detective Lindsay Boxer dovrebbe essere un periodo di calma e di serenità. Lindsay infatti ha appena avuto una bambina e la piccola Julie è tutto quello che desidera dal mondo.
Ma il mondo ha in serbo altri piani per lei.
Lindsay è costretta da circostanze uniche a rientrare in servizio: cosa ci può essere di più unico, infatti, del testimone di un omicidio che deve ancora avvenire?
L’uomo, un professore di inglese dall’aria del tutto normale, si presenta al dipartimento perché ha una denuncia da fare. La sera precedente ha assistito a un omicidio, ed è pronto a rilasciare una dichiarazione giurata. Ne descrive la vittima e le modalità, con ricchezza di particolari. Una donna sulla quarantina, freddata in un supermercato con tre colpi di pistola mentre sta comprando del gelato. 
Al dipartimento non risulta nessun omicidio, certo, perché, come spiega il professore, il suo è stato un sogno, ma è sicuro che le cose andranno come ha detto lui.
Pochi giorni dopo l’assassinio avviene davvero. E il professore ha un alibi solido e inattaccabile.
E questo è solo il primo di una catena di omicidi senza logica né senso, annunciati dal professore, che gettano la città nel panico.
Lindsay dovrà avvalersi di tutte le sue risorse investigative per venire a capo dell’enigma, e potrà farlo soltanto contando sulla collaborazione delle amiche del Club Omicidi – anche se ciascuna di loro è impegnata a risolvere faccende quasi altrettanto drammatiche. Ma il vero dramma è quello che sta per colpire Lindsay nella sua vita privata.


L'uscita è prevista per il 15 gennaio.

03. Lo strano caso della bambina in fondo al mare

Autore: Freda Wolff
Casa editrice: Newton Compton Editori
Genere: Thriller

TramaBergen, Norvegia. Merette Schulman, una psicologa originaria di Amburgo, si imbatte nel caso di Aksel, un paziente sociopatico che durante la prima seduta le confessa di avere ucciso la sorellastra. Dopo poco tempo dall’inizio della terapia, Julia, la figlia di Merette, si trasferisce da lei e inizia a uscire con un ragazzo. La madre teme che si tratti proprio di Aksel. Si sente vulnerabile, e quando un’amica di Julia, Marie, scompare e Merette scopre che nell’ambiente che Aksel frequenta si sono verificati diversi incidenti misteriosi in acqua, il panico la assale. Ma presto la donna viene a conoscenza anche di un altro terribile particolare: tutte avevano ventiquattro anni, proprio l’età di sua figlia.

L'uscita è prevista per il 29 gennaio.


04. Hit List

Autore: Laurell K. Hamilton
Casa editrice: Nord
Genere: Thriller

Trama: Una serie di brutali omicidi ha sconvolto alcune città lungo la costa dell'Oregon. Dai segni lasciati sulle vittime, sembrerebbe che il colpevole sia un branco di creature mannare. Anita Blake, però, sa che la realtà è ben diversa: dietro quei delitti si cela la mano dell'Arlecchino, una setta di vampiri potentissimi che ha ricevuto dalla Madre delle Tenebre l'ordine di vigilare sulle creature della notte. Ma ora la vampira primigenia ha dato loro un compito ben diverso: seminare il panico tra la popolazione per attirare la sterminatrice lontana dal suo territorio. Così, senza l'influenza di Jean-Claude e di Richard, Anita Blake sarà finalmente nelle sue mani.

L'uscita è prevista per il 15 gennaio.


05. Numero Zero

Autore: Umberto Eco
Casa editrice: Bompiani
Genere: Narrativa

TramaUna redazione raccogliticcia che prepara un quotidiano destinato, più che all’informazione, al ricatto, alla macchina del fango, a bassi servizi per il suo editore. Un redattore paranoico che, aggirandosi per una Milano allucinata (o allucinato per una Milano normale), ricostruisce la storia di cinquant’anni sullo sfondo di un piano sulfureo costruito intorno al cadavere putrefatto di uno pseudo Mussolini. E nell’ombra Gladio, la P2, l’assassinio di papa Luciani, il colpo di stato di Junio Valerio Borghese, la Cia, i terroristi rossi manovrati dagli uffici affari riservati, vent’ anni di stragi e di depistaggi, un insieme di fatti inspiegabili che paiono inventati sino a che una trasmissione della BBC non prova che sono veri, o almeno che sono ormai confessati dai loro autori. E poi un cadavere che entra in scena all’improvviso nella più stretta e malfamata via di Milano. Un’esile storia d’amore tra due protagonisti perdenti per natura, un ghost writer fallito e una ragazza inquietante che per aiutare la famiglia ha abbandonato l’università e si è specializzata nel gossip su affettuose amicizie, ma ancora piange sul secondo movimento della Settima di Beethoven.
Un perfetto manuale per il cattivo giornalismo che il lettore via via non sa se inventato o semplicemente ripreso dal vivo. Una storia che si svolge nel 1992 in cui si prefigurano tanti misteri e follie del ventennio successivo, proprio mentre i due protagonisti pensano che l’incubo sia finito. Una vicenda amara e grottesca che si svolge in Europa dalla fine della guerra ai giorni nostri.

L'uscita è prevista per il 9 gennaio.

06. Omicidio senza colpa

Autore: Gianni Simoni
Casa editrice: Tea
Genere: Giallo

Trama: Un vecchio professore da tempo in pensione, vedovo e solo, viene trovato impiccato nel salotto di casa sua. Una rapida occhiata alla scena è sufficiente al commissario Andrea Lucchesi per intuire che non di suicidio si tratta. Un ragazzino malconcio, l'aria impaurita e lo sguardo sfuggente è appoggiato al muro di un palazzo del centro di Milano; dietro l'angolo, per terra, un cappellino con qualche monetina. Una visione fugace, un istante, ma Lucchesi subito fiuta qualcosa che non va e mette alcuni dei suoi uomini sulle tracce del piccolo per vederci chiaro. Un'intuizione, un presentimento... quanto basta a Lucchesi per aprire due casi. Due casi all'apparenza molto diversi, ma nel profondo accomunati dal fatto che entrambe le vittime, un vecchio e un bambino, sono esseri soli, privi di ogni affetto, deboli, e per questo vulnerabili. E quelle in difesa dei deboli sono le battaglie che Lucchesi combatte con più convinzione, con furore quasi. Lui l'ha respirata la solitudine, ha subito l'ostracismo del mondo, conosce la cattiveria degli uomini verso i deboli, e vuole giustizia. Se non per se stesso, almeno per gli altri.

L'uscita è prevista per il 22 gennaio.

07. I dolci sospetti

Autore: Liza Marklund
Casa editrice: Marsilio
Genere: Narrativa

TramaÈ la notte più breve dell'anno, Annika Bengtzon è pronta a partire con Thomas e i bambini, le valigie sono pronte, il traghetto per l'arcipelago li attende. Ma dalla redazione arriva una telefonata inaspettata: Michelle Carlsson, popolare conduttrice televisiva, è stata assassinata in un castello del Sörmland durante la registrazione di un talk show. In famiglia è la guerra (perché la vacanza è annullata), nel giornale è il tumulto (perché la notizia è spettacolare). A quanto pare, nel mondo vacuo e folle delle star, l'egocentrica e seducente Michelle era la vittima perfetta da sacrificare.

L'uscita è prevista per il 29 gennaio.

08. Una lunga estate crudele

Autore: Alessia Gazzola
Casa editrice: Longanesi
Genere: Thriller

TramaAlice Allevi, giovane specializzanda in medicina legale, ha ormai imparato a resistere a quasi tutto. Da brava allieva, resiste alle pressioni dei superiori, resiste alle sindromi che spesso affliggono il suo cuore in sospeso, diviso – e non sempre per colpa sua – tra due uomini tanto affascinanti quanto agli opposti caratteriali. Alice resiste, o ci prova, all’istinto di lanciarsi in folli teorie ogni volta che, segretamente, collabora alle indagini del commissario Calligaris. Il quale, stranamente, sembra nutrire più fiducia in lei di quanta ne abbia lei stessa. Ma è difficile resistere a tutto questo insieme quando, nell’estate più rovente da quando vive a Roma, Alice incappa in un caso che minaccia di coinvolgerla fin troppo. Il ritrovamento del cadavere di un giovane attore teatrale, che si credeva fosse scomparso anni prima e che invece è stato ucciso, è solo il primo atto di un’indagine complessa in cui Alice deve fare i conti con una galleria di personaggi in apparenza limpidi, ma che dietro le quinte nascondono cose inconfessabili.

L'uscita è prevista per il 29 gennaio.

09. La ragazza di pietra

Autore: Brian Freeman
Casa editrice: Piemme
Genere: Thriller

Trama: Jonathan Stride non ha perso il vizio: per lui vale sempre la pena. Così quando arriva di notte al suo cottage sul lago Superior a Duluth, Minnesota, e scopre che qualcuno si è intrufolato in casa, lasciando piccole impronte ancora fresche nella neve e una scia di sangue sui pavimenti, Stride capisce subito che quel qualcuno ha bisogno di aiuto. Il suo. Cat ha sedici anni, ma l'esperienza e le ferite di una donna navigata. Ferite che si annidano nel passato, in una terribile notte di un decennio prima, quando di anni ne aveva appena sei. Ma oltre ai ricordi, anche il presente perseguita Cat. Con una minaccia fin troppo reale. A Stride basta una frazione di secondo per decidere di salvare questa ragazza che si è nascosta, disperata, in casa sua. E un solo sguardo per riconoscerla, perché le loro vite si sono già incrociate, non molto tempo fa... Quello che il detective non sospetta, però, è che, oltre ad avere paura per lei, dovrebbe avere paura di lei: delle sue menzogne che si confondono pericolosamente con la verità, delle sue allucinazioni spesso molto reali, del coltello che nasconde sotto il cuscino mentre dorme proprio in casa sua. E della scia di morte che Cat sembra portarsi appresso ovunque vada.

L'uscita è prevista per il 13 gennaio.