sabato 25 ottobre 2014

Recensione: L'estate del coniglio nero

Buon pomeriggio a tutti! Perdonate la mia assenza, ma ho avuto davvero poco tempo tra lo studio e cose varie. Sono riuscita però a finire di leggere L'estate del coniglio nero, perciò oggi vi propongo la recensione!

Autore: Kevin Brooks
Casa editrice: Piemme
Genere: Romanzo
Numero pagine: 427
Formato: Cartaceo


Trama: E' un'estate torrida e Pete ha già passato diverse settimane senza fare altro che ciondolare in casa.

Fino a quando una telefonata gli cambia la vita per sempre.
E' Nicole, gli chiede di vedersi. Presto si separeranno, ognuno per la propria strada, il college, Parigi...
Sarebbe bello incontrarsi per l'ultima volta con il gruppo dei vecchi amici, solo loro quattro: Pete, Nicole, Eric e Pauly.
Pete le chiede di Raymond, anche lui è un vecchio amico, fa parte del gruppo. E' vero, è un tipo strano, sembra vivere in un mondo tutto suo al cui centro c'è un coniglio nero; ma Pete gli è molto legato e vuole che sia con loro.
Quella notte, però, quando si trovano al luna park, Raymond scompare. E anche Stella Ross, una ragazza del loro liceo diventata famosa. Tutti pensano che i due eventi siano collegati, che Raymond lo strano sia il colpevole. Pete vuole dimostrare a ogni costo che si sbagliano, ma quando segreti, rancori e vecchie gelosie mettono gli amici uno contro l'altro, anche le sue certezze cominciano a incrinarsi...

RECENSIONE


Questo libro l'avevo adocchiato in libreria tempo fa e, dopo qualche mese, finalmente sono riuscita ad averlo! (Grazie alle mie amiche che me l'hanno regalato)
La trama mi ispirava davvero tanto, ma anche ciò che è scritto all'interno della copertina:

"Allora eravamo amici.
C'erano legami tra noi.
Ma allora le cose erano diverse. Noi eravamo diversi. 
Eravamo bambini. Poi a poco a poco tutto era cambiato. 
Il mondo diventa più grande, ci si perde di vista, gli amici di infanzia diventano
"amici che conoscevi". 
Sì, li conosci ancora, li vedi a scuola tutti i giorni, ma non sono più quelli che erano.
Non tutto cambia, però.
Raymond e io non eravamo mai cambiati.
Il nostro mondo non era mai diventato più grande.
Noi eravamo sempre rimasti amici.
Lo eravamo stati prima degli altri, con gli altri e senza gli altri.
E per tanti versi lo eravamo nonostante gli altri."

Non so perché ma queste introduzioni in prima persona mi affascinano!
Il libro mi ha coinvolta moltissimo: dalla sera al luna park tra amici alla scoperta dei colpevoli delle scomparse il passo è molto breve. Le pagine continuavano a girare e in poco tempo mi sono ritrovata alla fine! E' uno dei pochi libri che davvero si legge tutto d'un fiato! La narrazione è scorrevole, senza mai risultare noiosa. Riguardo al finale mi aspettavo sia il colpo di scena (che c'è), sia il ritrovamento di entrambe le persone, ma ahimè se ne ritrova solo una.
Qui il narratore (Pete) parla cosa è successo dopo il colpo di scena, accaduto mesi prima.
Come conclusione è stata buona, direi! Naturalmente una volta iniziato il capitolo in cui le cose pian piano vengono a galla, non mi sono più fermata!
Questo libro è entrato senza difficoltà tra i miei preferiti! Un punto a suo favore, oltre al contenuto, è anche la copertina, che trovo meravigliosa! Se vi capita di averlo tra le mani, datemi ascolto, leggetelo! 


Voto
★★★★★

domenica 19 ottobre 2014

Recensione Film: Buongiorno papà

Buona domenica a tutti!
Oggi vi propongo la recensione di un film che ho visto recentemente, anche se non è recentissimo.
Iniziamo subito!

Regia: Edoardo Leo
Cast: Raoul Bova, Marco Giallini, Rosabell Laurenti Sellers e tanti altri.
Genere: Commedia
Durata: 109 minuti
Anno: 2013


Trama: Andrea è un quarantenne single dedito alla carriera ed alle avventure passeggere con le innumerevoli ragazze che gli girano intorno.
Lavora nel mondo del cinema, fa il product placement, è molto apprezzato nel suo lavoro ed è anche ricco: ha una Porsche e vive in un bel loft nella capitale. Divide l'appartamento con il suo amico Paolo, un tipo molto diverso da lui.Paolo è un ragazzo educato e profondo, ma sfortunato nel lavoro e con le donne.Un bel giorno, nella vita di Andrea irrompe Layla, una ragazza di 17 anni che dice di essere sua figlia. Layla cerca il padre proprio ora dato che la madre è morta da tre mesi.Andrea, che non ha mai saputo nulla di questa figlia, vede crollare tutto il suo mondo, e non sa come reagire alla novità. Dopo la prova del DNA, Andrea si trova in casa la ragazza e suo nonno Enzo.Andrea, assieme a questa nuova famiglia allargata e ad una energica insegnante di educazione fisica, Lorenza, si troverà in una vita nuova e completamente diversa, dove instaura rapporti più profondi con le persone a lui care.

RECENSIONE


Inizialmente ero molto dubbiosa riguardo a questo film, se vederlo o meno, dato che a me i film italiani non fanno impazzire. Ma ho fatto questa prova e devo dire che mi è piaciuto!
Ho adorato nonno Enzo, la determinazione e il carattere in generale di Layla e il cambiamento di Andrea.
Non è assolutamente uno di quei film drammatici o simili, in cui la figlia cerca il padre e si dispera se viene rifiutata. Tutto il contrario!
C'è anche il lato comico del film, se così si può definire, e il lato più commovente.
Il film rappresenta un viaggio verso l'unione di due persone, padre e figlia, che poco prima erano estranei. Certo che deve essere sconvolgente scoprire all'improvviso di avere una figlia di 17 anni, nata da una ragazza che nemmeno si ricorda tanto.
Devo dire che mi ha fatto ricredere questo film, mi è piaciuto, ma non così tanto da entrare tra i miei preferiti! 

Voto
★★★✰✰

giovedì 16 ottobre 2014

Rubrica: Book VS Film #1

Buon giovedì pomeriggio!
Oggi è il primo appuntamento con la rubrica Book VS Film e così inauguriamo entrambe le rubriche, anche se non in contemporanea!
Vi propongo un confronto tra il libro L'Onda e il film tratto da esso.

Book VS Film: L'Onda 

Il libro


Autore: Todd Strasser      Genere: Romanzo

Il racconto è basato su un esperimento realmente accaduto, chiamato La Terza Onda, tenuto dal professore di storia Ron Jones agli studenti del Cubberley High School di Palo Alto (California).

TramaGli studenti del corso di storia tenuto dal professor Ross non capiscono come i tedeschi abbiano potuto così facilmente sposare la causa nazista. Il professore decide quindi di fare con loro un esperimento sociale. Inizialmente introduce alcune semplici regole di disciplina: entrando in classe occorre raggiungere il proprio posto il più velocemente e silenziosamente possibile, se interrogati occorre alzarsi in piedi ed anteporre sempre "Professor Ross" alla risposta. Velocemente il professore trasforma la classe in una comunità, in un gruppo che si sente sempre più forte e col procedere dell'esperimento e con l'aggiunta sempre di nuove regole (tra le quali uno speciale saluto, simile a quello nazista) le fila degli studenti che vogliono entrare nella comunità si ingrossano sempre più.
Col passare dei giorni la situazione però degenera, con atti di violenza e di bullismo da parte degli studenti della classe, fino a che il professore decide di porre fine all'esperimento che gli stava per sfuggire di mano, dando finalmente ai ragazzi la sconcertante spiegazione del fenomeno che loro stessi avevano vissuto.

Il libro ha una trama originale: un professore che spiega il nazismo senza libri di storia, ma sperimentandolo nella realtà, inconsapevole dei rischi che comporta tutto ciò.
E' giusto imparare dagli errori, specialmente quelli del passato, ma questo non esclude la possibilità che l'uomo non possa commetterli una seconda volta. Se si crede davvero in qualcosa, si è come accecati dal senso di dovere, dalla responsabilità di far funzionare tutto come si deve.
Ed è ciò che succede in questo romanzo. Gli alunni subito non sono convinti dell'esperimento che il professor Ross mette in atto da un giorno all'altro, ma presto diventano più che certi che ciò che lui dice sia come legge. Questo porterà tutto al declino.

Il film


Regia: Dennis Gansel     Genere: Drammatico     Durata: 102 minuti

La trama naturalmente è la stessa, ma qui ciò che ci si immagina mentre si legge viene sconvolto dai personaggi scelti per il film (che forse non rispecchiano affatto quelli nella nostra testa).

Differenze?
A parte la differenza di Paese (il libro è inglese, mentre il film è ambientato in Germania), io non ci ho trovato grandi differenze.
Il tutto si svolge più o meno secondo la narrazione del libro, naturalmente non ci si può aspettare di trovare ogni minimo particolare.
I personaggi nel libro non sono descritti troppo dettagliatamente, perciò io li ho immaginati a piacere.

Il film è molto fedele al libro, perciò non ne sarete più di tanto sconvolti.

           Copertina libro:                                                                                     Copertina film:
                                                                                                                   


Voi avete letto il libro e/o visto il film? Cosa ne pensate? 



martedì 14 ottobre 2014

Rubrica: My Wishlist #1

Buona sera miei cari, è tempo del primo appuntamento con la rubrica My Wishlist!
Fortunatamente oggi ho avuto l'occasione di andare in libreria e, dato che non ci mettevo piede da secoli ormai, mi sono subito fiondata a vedere le novità e altri libri che hanno catturato la mia attenzione!

I titoli che, insieme alle trame, mi hanno incuriosita sono i seguenti:

- La bambola di porcellana di Maxence Fermine

E' il sequel di Neve.

Casa editrice: Bompiani    Prezzo: 12,00 euro     Pagine: 215   

Genere: Letteratura internazionale

TramaMalo è tornato dal Regno delle Ombre e da allora, Lili, la piccola mercante di sogni dallo sguardo d’oro, occupa tutti i suoi pensieri. Quando, in un lunapark di Edimburgo, il giovane incontra due abitanti del paese immaginario che si è lasciato alle spalle, li segue, deciso a incontrare di nuovo la sua amica. Purtroppo, però, il Regno delle Ombre sembra questa volta più un incubo che un sogno. Rifugiatosi presso il sinistro Sir Luke, non è affatto rassicurato dall’interesse che questi nutre per una stupefacente bambola di porcellana. Quali oscuri disegni nasconde questo signore, creatore di giocattoli? Malo deve stare in guardia più che mai, ma l’amicizia merita questo e altro…

Avendo un rapporto difficile con le bambole di porcellana nella vita reale, ma amando follemente gli horror in cui sono protagoniste, anche se questo libro non mi sembra horror, non potevo non esserne attratta!
Adoro il fatto che ci siano mondi immaginari, regni e misteri da scovare.
Avrei davvero voluto prenderlo e forse lo comprerò tra non molto tempo, ma mi pare logico leggere l'inizio di tutto!
La copertina mi piace molto: è semplice ma rappresenta a pieno l'atmosfera che si viene a creare nel racconto.

- La canzone d'amore di Queenie Hennessy di Rachel Joyce

Casa editrice: Sperling & Kupfer     Prezzo: 16,90     Pagine: 250

Genere: Letteratura internazionale

Trama:  Quando Harold Fry aveva ricevuto la lettera di Queenie che gli chiedeva di vederlo per l'ultima volta, i ricordi lo avevano spinto a intraprendere il viaggio che gli avrebbe cambiato la vita. E mentre lui camminava, Queenie aveva scritto un'altra lettera, più lunga, lo straordinario racconto del suo amore. Dal primo incontro lei lo aveva scelto, lo aveva protetto ed era stata protetta da lui contro le cattiverie dei colleghi, lo aveva consolato e poi lasciato andare, per la famiglia. Ma l'esistenza di Queenie era stata ugualmente meravigliosa: perché una donna appassionata e generosa può essere felice comunque.

Prima cosa: A-D-O-R-O la copertina! La trovo davvero magnifica!
Dalla trama mi sembra una storia diversa, un misto di lettere e vicende narrate che si amalgamano alla perfezione. Non penso sia niente di troppo drammatico o strappalacrime, perché non penso lo riuscirei a leggere.
Se non ricordo male all'inizio dei capitoli c'è un disegno in bianco e nero (piccolo naturalmente) sempre diverso da capitolo a capitolo. Molto carina come idea!
Penso entrerà anche questo nella mia libreria, poco ma sicuro! Non me lo lascio scappare!


- Il lungo fiume di Edna O'Brien

Casa editrice: Elliot     Prezzo: 18,50     Pagine: 300

Genere: Letteratura internazionale

TramaLa quattordicenne Mary MacNamara ancora non conosce la parola per descrivere ciò che suo padre le ha fatto mentre si trovavano al fiume, ma sa che niente sarà più come prima. Vive in una piccola cittadina dell’Irlanda dell’Ovest, infestata da superstizioni e meschinità, dove miseria e ignoranza rendono la gente dura, aspra e incapace di perdonare. Mary troverà poca giustizia o pietà tra i membri di questa comunità e ancora meno tra quelli chiamati a giudicare il suo caso, in una città lontana, mentre la sua tragedia privata verrà portata sulla pubblica piazza, rendendola vittima ancora una volta, preda di fazioni militanti su tutti i fronti. Ispirato al controverso “X Case” del 1992, che attirò l’attenzione internazionale, provocando una crisi di coscienza all’interno dell’Irlanda.

Questo libro non mi ha attirato così tanto come i precedenti, ma anche a lui va la sua parte.
Si parla ancora di misteri, segreti e lotte per farsi ascoltare. E poi è ambientato in Irlanda, un paese che amo moltissimo (e in cui sono stata!).

La copertina non mi piace particolarmente, trovo che sia molto semplice.
Non sono del tutto sicura di comprarlo, ma chissà!


Voi li avete già acquistati e/o letti? 
Cosa ve ne pare? Vi ispirano o altri libri hanno catturato la vostra attenzione?





venerdì 10 ottobre 2014

Recensione film: Million Dollar Baby

Buon pomeriggio e buon venerdì!
Oggi vi propongo la recensione di un film che ho avuto il piacere di guardare qualche giorno fa!
Penso che molti di voi l'abbiano già visto, ma io, essendo una ritardataria, l'ho visto solo ora.
Non mi voglio dilungare troppo, quindi direi di iniziare!

Regia: Clint Eastwood
Cast: Clint Eastwood, Hilary Swank e Morgan Freeman.
Genere: Sportivo/Drammatico
Durata: 127 minuti
Anno: 2004


Trama: Frankie Dunn ha passato tutta la vita in una palestra, prima come pugile e poi come allenatore e manager. Per colpa del carattere chiuso e scorbutico, indurito da una vita difficile, ha come unico amico Scrap, anche lui ex pugile, con il quale gestisce una modesta palestra di boxe a Los Angeles. 
La situazione cambia radicalmente quando il suo allievo migliore, Big Willie, passa sotto il controllo di un altro manager ben più interessato agli affari che alla tecnica boxistica. Willie ottiene subito l'incontro per il titolo mondiale (troppo a lungo rifiutato da Frankie per paura di perderlo) e lo vince grazie agli insegnamenti del vecchio allenatore. Nello stesso periodo si presenta in palestra Maggie Fitzgerald, una ragazza molto determinata a combattere, che paga in anticipo sei mesi di iscrizione e chiede a Frankie di essere allenata. Dapprima Frankie tenta di scoraggiarla rifiutandosi di allenarla proprio in quanto ragazza. Tuttavia, colpito dalla sua grinta, decide di aiutarla e la prende sotto la sua protezione.
Segue un periodo di allenamenti in seguito al quale cominciano gli incontri. L'ennesimo incontro vinto al primo round suggerisce a Frankie che è tempo di farla passare alla categoria superiore dei pesi Welter.
Ma tutto sta per cambiare...

RECENSIONE


Non essendo particolarmente amante di questo genere di film, all'inizio gli davo ben poche chance. Beh, mi sono dovuta ricredere! Fin dalle prime scene è stato intrigante vedere come una ragazza poco accettata dall'allenatore si impegna duramente e con molta determinazione per raggiungere il suo scopo. Pian piano iniziavo a vedere un barlume di speranza per lei, pensavo che avrebbe fatto grandi cose e che il suo sogno si sarebbe realizzato. Infatti è andata così, ma come succede spesso alle cose belle, finiscono. In quel momento, in cui tutto quell'entusiasmo e quella forza erano alle stelle, tutto è andato in mille pezzi e io ci sono rimasta davvero male! Tutta colpa di attimi!
Da lì in poi ho trovato il film più lento, forse per i lunghi dialoghi drammatici, ma a volte avrei voluto aumentare la velocità.
La fine non è stata niente di inaspettato, ma niente male direi.
Gli attori mi sono piaciuti molto, hanno recitato davvero bene.
  

Voto
★★★★✰

mercoledì 8 ottobre 2014

Recensione: La ragazza interrotta

Buon pomeriggio a tutti!
Ho appena finito di leggere questo libro e voglio parlarne con voi.
Premetto che esiste anche il film, il cui titolo è Ragazze interrotte.
Ho una mezza idea di iniziare una rubrica in cui confronto libri e film (tratti dal libro), come in questo caso. Iniziamo subito!

Autore: Susanna Kaysen
Casa editrice: Tea
Genere: Romanzo
Numero pagine: 160
Formato: Cartaceo

Trama: A diciotto anni Susanna Kaysen, dopo una sommaria visita di un medico che non aveva mai visto prima, viene spedita in una clinica psichiatrica. Passerà i due anni successivi nel reparto adolescenti del McLean Hospital, noto per il suoi pazienti famosi (Sylvia Plath, James Taylor e Ray Charles, tra gli altri) e per i metodi all'avanguardia. La sua storia, raccontata con tono distaccato, a volte comicamente beffardo e sempre autoironico, riesce nell'impresa di trasmettere il senso di un'esperienza che in genere può essere compresa soltanto da chi l'ha vissuta per davvero.


RECENSIONE


Avendo visto tempo fa il film, ho deciso di leggere il libro, incuriosita da come fosse.
Devo ammettere che mi aspettavo qualcosa di più legato, con un filo conduttore in tutto il racconto. Invece no, nei diversi capitoli l'autrice parla di quell'argomento o avvenimento.
Verso la fine si possono trovare riferimenti scientifici, in quanto Susanna cerca di dare una spiegazione alla diagnosi "Border Line".
La scrittura è molto discorsiva, non troppo intrigante in quando non c'è un filo conduttore (o forse perché avendo già visto il film sapevo la storia). Il finale mi piace di più di quello del film, ma penso di parlarne nello specifico nella futura rubrica riguardante questo tipo di confronti.
Se devo essere sincera non è un libro che mi ha particolarmente entusiasmata, lasciando un po' di vuoti qua e là.

Voto
★★★✰✰

lunedì 6 ottobre 2014

Recensione: Nowegian Wood

Buon lunedì, miei cari!
Oggi vi propongo la recensione di un libro che ho da poco terminato, ma vi svelo tutti i miei commenti dopo la trama!


Autore: Haruki Murakami
Casa editrice: Einaudi
Genere: Romanzo
Numero pagine: 374
Formato: Cartaceo

Trama: Su un aereo atterrato ad Amburgo al suono di Norwegian Wood dei Beatles, Watanabe ricorda con precisione un fatto avvenuto diciassette anni prima e che ha segnato la sua giovinezza: l'incontro casuale con Naoko, la fidanzata di Kizuki, il suo unico amico, morto suicida pochi mesi prima. Il ricordo di Naoko sarà lo spunto per ripercorrere i difficili anni dell'università, l'amore impossibile per la stessa Naoko, e quello per Midori. Quello di Watanabe è un percorso di dolore e di crescita personale, che lo porterà alla consapevolezza che la morte non è l'antitesi della vita, ma una sua parte intrinseca.


RECENSIONE


Innanzitutto è un romanzo che esplora il mondo dei sentimenti e della solitudine.
"Toru è continuamente assalito dal dubbio di aver sbagliato o poter sbagliare nelle sue scelte di vita e di amore, ma è anche guidato da un ostinato e personale senso della morale e da un'istintiva avversione per tutto ciò che sa di finto e costruito." 
Chi non è mai assalito da dubbi simili? L'ho trovato un romanzo completo, che sa coinvolgere il lettore dalla prima riga. Non è sdolcinato, mieloso o qualcosa di simile, e per questo lo apprezzo molto.
Mi sembrava costantemente di essere all'interno della storia, di vivere ciò che leggevo, di essere accanto a Watanabe e di vedere ciò che succedeva. Questo è saper coinvolgere.
La scrittura è molto discorsiva, mai noiosa, anche se in certi punti le scene sono descritte davvero in modo dettagliato, forse troppo (?).
Anche gli ambienti sono descritti bene, si può immaginare ogni dettaglio.
Devo dire che non avendo mai letto nulla di questo autore non sapevo cosa aspettarmi, ma questo libro sicuramente è tra i miei preferiti e probabilmente lo rileggerò in futuro!
Il numero di pagine è solo un numero, non riuscivo a smettere di leggere, dovevo assolutamente continuare e sapere come andava a finire! Super intrigante!


Probabilmente leggerò altri libri di questo autore, appena ne avrò l'occasione.




Voto
★★★★★

mercoledì 1 ottobre 2014

Novità cinematografiche - Ottobre 2014

Oggi vi propongo le novità riguardanti il mondo del cinema per questo mese, ottobre 2014!
I titoli non sono messi in alcun ordine o classifica, li ho numerati per comodità.

01. Sin City - Una donna per cui uccidere

Regia: Frank Miller e Robert Rodriguez.
Cast: Mickey Rourke, Jessica Alba, Joseph Gordon-Lewitt e molti altri.  

Sequel di Sin City (2005)

Trama: Al Kadie's Bar di Sin City si incrociano le strade di sei personaggi assetati di vendetta.
Un giovane e presuntuoso giocatore d'azzardo, Johnny, sfida e sconfigge più volte il Senatore Roark, suscitando la sua ira e le sue minacce. La bella Nancy fa la spogliarellista al Kadie's Bar e proprio su quel palco matura il desiderio di vendicare il suo uomo con l'aiuto di Marv.
Ma soprattutto per Dwight, il bar della "città del peccato" ha un grande significato: dopo anni rivede lì Ava, la donna per cui aveva perso testa e cuore. Pentita per averlo fatto soffrire, Ava gli chiede aiuto per liberarsi dai soprusi del marito milionario. Ma è davvero una donna per cui uccidere?

Durata: 102 min
Genere: Thriller

Al cinema dal 2 ottobre.

02. Boxtrolls - Le scatole magiche

Regia: Anthony Stacchi e Graham Annable.
Cast: Ben Kingsley, Elle Fanning, Steve Blum e molti altri.

Trama: Boxtrolls si svolge a Cheesebridge, un'elegante città dell'epoca vittoriana ossessionata dalla ricchezza, dalle classi e da puzzolenti formaggi.

Sotto le sue strade dimorano i Boxtrolls, toll immondi che strisciano fuori dalle fogne di notte per rubare ciò che gli abitanti hanno di più caro: i loro figli e i formaggi. Almeno, questo è ciò che i residenti hanno sempre creduto. In verità, i Boxtrolls sono una comunità sotterranea di eccentrici, stravaganti e adorabili omini che indossano scatole di cartone riciclato come se fossero gusci di tartaruga. Hanno anche allevato un ragazzo orfano umano fin dall'infanzia come uno di loro.
Quando i Boxtrolls saranno minacciati dallo sterminatore Archibald Snatcher, si faranno aiutare da un'avventurosa ricca ragazza di nome Winnie, per aiutare a collegare i due mondi.

Durata: 100 min
Genere: Animazione

Al cinema dal 2 ottobre.

03. Annabelle

Regia: John R. Leonetti.
Cast: Annabelle Wallis, Tony Amendola, Ward Horton e molti altri.

Prequel di The Conjuring - La vocazione

Trama: Il film è incentrato su Annabelle, la bambola che si trova nella collezione di oggetti posseduti, tenuti sottochiave dagli investigatori del paranormale.

Durata: 90 min
Genere: Horror

Al cinema dal 2 ottobre.





04. Take Five

Regia: Guido Lombardi
Cast: Peppe Lanzetta, Salvatore Striano, Gaetano Di Vaio e tanti altri.

Trama: Un ricettatore, un gangster leggendario e depresso, un pugile squalificato a vita, un fotografo di matrimoni, ex rapinatore, reduce da un infarto. E un idraulico con il vizio del gioco, che un giorno si trova nel caveau di una banca, per via di una perdita nella rete fognaria, e si fa venire un'idea...
Cinque "irregolari" alle prese con una rapina milionaria. Diffidenti, solidali, infine travolti da un reciproco gioco al massacro. Quello che conta è solo il denaro e la lotta per la sopravvivenza.

Durata: 95 min
Genere: Drammatico

Al cinema dal 2 ottobre.

05. Gomorra - La serie - Parte 3

Regia: Stefano Sollima, Claudio Cupellini e Francesca Comencini.
Cast: Marco D'Amore, Fortunato Cerlino, Salvatore Esposito e molti altri.

Trama: Mentre Pietro, isolato in prigione, inizia a perdere lucidità, Imma impone una nuova politica nel clan, scatenando la diffidenza degli affiliati e le ritorsioni del rivali. Una notte, improvvisamente, Genny torna dall'Honduras e non è più lo stesso. Reso duro e determinato dall'esperienza vissuta, il suo ritorno cambia le carte in tavola. Il giovane prende in mano il clan e si prepara a conquistare Giugliano, il paese dove sarà costruito uno snodo cruciale per gli affari di Savastano. Ciro, messo da parte, prende sotto la sua guida Daniele, un sedicenne desideroso di aderire al Sistema. Il primo incarico assegnato al ragazzo è un azzardo che sconvolge tutti gli equilibri.

Durata: 150 min
Genere: Drammatico

Al cinema dal 6 ottobre.

06. Maze Runner - Il labirinto 

Regia: Wes Ball.
Cast: Dylan O'Brien, Patricia Clarkson, Kaya Scodelario e molti altri.

Trama: Thomas, senza ancora sapere o ricordare di chiamarsi così, si ritrova intrappolato in un ascensore che sale verso l'alto per arrivare alla Radura.
Lì incontra dei ragazzi che come lui non ricordano nulla del proprio passato e che hanno fondato una piccola comunità con le sue regole. La prima regola dice che non si può uscire dalla Radura: intorno ad essa si snoda il Labirinto, popolato dai letali Dolenti, a cui nessuno è mai sopravvissuto.

Durata: 113 min
Genere: Azione

Al cinema dall' 8 ottobre.



07. The Equalizer - Il Vendicatore

Regia: Antoine Fuqua.
Cast: Denzel Washington, Marton Csokas, Grace Moretz e molti altri.

Trama: Robert McCall è un ex agente della CIA che lavora come impiegato in un supermercato fai da te.
Vive in solitudine, in un appartamento spoglio e ogni sera cena da solo al diner sotto casa.
E' qui che incontra Alina, una prostituta russa adolescente, tiranneggiata dal suo magnaccia Slavi.
Quando Alina finirà in ospedale a causa delle botte di Slavi, Robert rispolvererà il suo istinto omicida: partendo da Slavi e la sua gang, risale la scala gerarchica del crimine russo, imbattendosi nello psicopatico killer Teddy e nel suo capo Vladimir Pushkin.

Durata: 131 min
Genere: Azione

Al cinema dal 9 ottobre.

08. Joe

Regia: David Gordon Green.
Cast: Nicolas Cage, Tye Sheridan, Heather Kafka e molti altri.


Trama: Gary Jones ha quindici anni e un padre alcolista che "picchia duro".

Costretto a cambiare paese con la madre e la sorella, il ragazzo arriva in una cittadina del Texas deciso a
trovare lavoro e a proteggere la parte sana della sua famiglia.
Assoldato da Joe Ransom, un uomo aggressivo con gli arroganti e gentile con i deboli, Gary trova pace e consiglio al suo fianco.
Ex detenuto con il vizio della birra e delle belle signore, Joe è noto alla polizia e inviso a un vecchio rivale che non smette di provocarlo, rivelandone la natura collerica.
Questa natura sembra acquietarsi davanti allo sguardo di Gary, che non smette di provarci e sogna un futuro migliore. Accomunati dallo stesso cuore, crescono insieme, tra abeti "avvelenati", dentro a un pick-up.
Ma il mondo fuori non smette di tormentarli e di chiedere loro il conto.


Durata: 117 min
Genere: Drammatico

Al cinema dal 9 ottobre.


09. Class Enemy

Regia: Rok Bicek.
Cast: Igor Samobor, Natasa Barbara Gracner, Robert Prebil e molti altri.

Trama: Il rapporto tra il nuovo professore di tedesco e i suoi studenti si fa sempre più teso a causa dell'incolmabile differenza fra i loro modi di intendere la vita.
Quando una studentessa si suicida, i compagni accusano l'insegnante di esserne responsabile.
La realizzazione che non tutto è bianco o nero arriverà troppo tardi.

Durata: 112 min
Genere: Drammatico

Al cinema dal 9 ottobre.

10. Capitan Harlock - L'arcadia della mia giovinezza



Regia: Tomoharu Katsumata.
Cast: Makio Inoue, Lanny Broyles, Walter Carrol e molti altri.

Trama: La Terra soccombe sotto l'attacco degli Umanoidi. Quando Capitan Harlock torna sulla Terra trova città in rovina e abitanti ridotti in schiavitù.
Insieme a pochi altri valorosi ribelli inizierà la lotta per la libertà.

Durata: 130 min
Genere: Animazione

Al cinema dal 15 ottobre.